Esiste un’auto elettrica che va interamente montata presentiamo Hoga, ovviamente dalla Svezia

0
360

Decisamente curioso il progetto Hoga, che altro non è se non un’auto elettrica a due posti dalle dimensioni decisamente mini. La sua particolarità sta nel fatto che viene venduta a pezzi, e l’acquirente se la deve assemblare da se.

Hoga, l'auto elettrica che stupisce
Hoga, l’auto elettrica che stupisce: i dettagli

Un’idea geniale quanto bizzarra quella venuta a Ryan Schlotthauser, designer statunitense che ha realizzato una tesi di laurea in cui ha appunto immaginato una collaborazione fra l’Ikea, la multinazionale dei mobili auto-assemblati, e la casa automobilistica francese Renault. Hoga è luna solamente 2.3 metri e larga 1.8, è dotata di 4 ruote motrici e in svedese il suo nome significa “alto”. Il costo? Decisamente contenuto, visto che con circa 5mila euro, incentivi inclusi, la si può acquistare. Secondo quanto ipotizzato da Schlotthauser, Ikea dovrebbe prevedere all’imballaggio e alla distribuzione dell’auto, mentre i francesi di Renault si occuperebbero della parte ovviamente automotive ed elettrica.

HOGA, L’AUTO ELETTRICO CHE SI DEVE MONTARE: TUTTI I DETTAGLI

POTREBBE INTERESSARTIScatta la tariffa oraria per guidare la propria auto

Ovviamente la notizia, anche se semplicemente riguardante un ipotetico progetto, ha fatto il giro del web e del mondo, ed ha catturato l’attenzione di molti, soprattutto per la possibilità di costruirsi da solo un’auto partendo da zero, un sogno per molti maschietti ma anche per il gentil sesso appassionato di motori. L’esterno di Hoga risulta essere molto minimalista, in classico stile Ikea, mentre l’interno è alquanto spartano (non vi attendete mega console in stile Mercedes), mentre i posti a sedere si trovano agli estremi della vettura. L’automobile appare comunque comodo e spaziosa, ma soprattutto pratica, utile per chi vive nelle grandi metropoli e cerca un mezzo con cui girare in maniera agile e soprattutto trovare facilmente parcheggio.

POTREBBE INTERESSARTITesla, i numeri sono drammatici ma forse è l’unica soluzione

Inoltre il piccolo veicolo elettrico è dotato di un bagagliaio di discrete dimensioni per la grandezza dello stesso mezzo, capace di contenere una sedia a rotelle, un passeggino o persino una una bicicletta, questo perchè la batteria e il motore sono stati posizionati sotto il pianale, quindi in una posizione tattica che non toglie posto vitale al comfort. “L’idea del progetto – ha spiegato il suo inventore, lo studente americano, parlando con i microfoni di auto.hwupgrade.it – era di creare un veicolo che sarebbe costato meno di un’auto usata. Volevo realizzare qualcosa che potesse essere semplice ed economico anche per chi non può permettersi un’auto di lusso”. Ultima particolarità di Hoga, gli sportelli e il parabrezza si aprono verso l’alto di modo da consentire al guidatore di entrare anche dal lato frontale dello stesso mezzo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here