Questo software imporrà a migliaia di cittadini come spostarsi in città (e risparmiare)

0
120

Un software ci salverà dal traffico congestionato delle nostre metropoli, consentendoci di risparmiare miliardi di euro e di migliorare la nostra salute.

Nasce il software anti traffico (Adobestock)
Nasce il software anti traffico (Adobestock)

Non si tratta di un sogno futuristico, delle città ideali dove vivremo da 50 anni, ma di una rivoluzione che potrebbe essere applicabile già a breve, gratuita e a disposizione di tutti. La notizia infatti arriva dagli Stati Uniti, dove lo Stanford Natural Capitale Project della Stanford Università ha sviluppato un nuovo software in grado di creare mappe diverse da come le conosciamo attualmente.

Secondo il quotidiano La Repubblica, quelle sviluppate infatti indicano il rapporto tra sostenibilità ambientale e il benessere dei cittadini. In sostanza questo programma, che dovremmo chiamare intelligenza artificiale, è in grado di sviluppare un modello degli spostamenti urbani completo e totale. Questa mole di dati consentirebbe così agli esperti di urbanistica di analizzare con precisioni i flussi e le destinazioni così da disegnare al meglio la nostra città ideale.

Cosa significa? Poter decongestionare le direttrici più trafficate, individuare la giusta distanza rispetti ai centri residenziali dei parchi, tutto nell’ottica di una diminuzione dell’inquinamento. Questo software è poi gratuito ed open source, quindi migliorabile da chiunque abbia interesse in questo progetto.

Urban inVEST, il software che sconfigge il traffico

Nasce il software anti traffico (Adobestock)
Nasce il software anti traffico (Adobestock)

Il software si chiama Urban inVEST, acronimo di Integrated Valutation of Ecosystem Services and Tradeoffs, ed è una novità assoluta nel campo della mobilità, oggi più che mai sostenibile. Grazie allo sviluppo degli scienziati di Stanford è in grado di raccogliere ed elaborare una grande quantità di informazioni riguardanti dati ambientali, media delle temperature, ma anche i numeri della popolazione residente e le sue caratteristiche socio-economiche, senza contare ovviamente i dati su traffico.

POTREBBE INTERESSARTI → Fastweb lancia nuova offerta mozzafiato, con 3 mesi gratis

Le analisi vengono raccolte tramite sistemi tradizionali, ma anche l’utilizzo del web e i satelliti della Nasa. Secondo la chief Strategy Officer Anne Guerry, questo software è fondamentale per le città, perché le aiuterà a migliorare, grazie anche allo sviluppo di un verde urbano razionale, posizionato strategicamente sia per essere raggiungibile, sia per diminuire le alte temperature che si registrano e per catturare il CO2.

POTREBBE INTERESSARTI →L’Italia ha questo corso di formazioni che ci invidieranno tutti: sarà il futuro

La serie di test, chiuse con successo,  sono state effettuate in diverse metropoli globali come Guangzhou e Shenzhen in Cina, San Francisco e Minneapolis negli Usa, Parigi e Losanna in Europa. I risultati delle analisi sono sorprendenti, visto che questo Urban InVEST sarebbe in grado di evitare fino a 25 miliardi di danni causati da condizioni meteo eccezionali, ad esempio.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here