Atari computer torna a produrre videogames di alta fascia e non solo

0
182

Atari computer torna a piè pari nel mondo dei videogame, e lo fa attraverso una nuova console. Già, proprio così, perchè la mitica azienda di videogiochi, che ha spopolato sul mercato agli albori, precisamente negli anni ’70, ’80 e ’90, ha rilasciato l’Atari VCS, una sorta di ibrida fra un mini personal computer desktop, e appunto una console, in questo caso, l’Atari 2600, stazione di gioco che ha venduto milioni di copie prima dell’avvento del Nintendo Nes, della Playstation e via discorrendo.

Atari VCS, nuova console (Foto Wired)
Atari VCS, nuova console in arrivo (Foto Wired)

L’annuncio della VCS è stato accolto con grande enfasi dai fan dell’azienda di Sunnyvale ma anche dagli amanti dei videogiochi, visto che lo stesso era stato dato per la prima volta nel 2018, con una previsione di consegna della console l’anno seguente, nel 2019. Il tutto però ha subito ritardi a causa di problemi vari, per ultimo, la pandemia di covid, e alla fine il lancio si è protratto appunto fino a queste ore, con ben tre anni di ritardo rispetto alla tabella di marcia. La console VCS, per correttezza di informazioni, era già stata consegnata a novembre del 2020 ai sostenitori della campagna Indiegogo, ma ora è disponibile per la massa e chiunque voglia comprarla potrà quindi metterci le proprie mani sopra, recandosi presso gli store selezionati o visitando i loro siti online.

Atari VCS, ecco la nuova console: che spettacolo! (Foto Gamebit)
Atari VCS, ecco la nuova console: che spettacolo! Tutte le info (Foto Gamebit)

ATARI LANCIA LA SUA NUOVA CONSOLE VCS: FRA GIOCHI RETRO’ E UN PC MODERNO

POTREBBE INTERESSARTIAtari Jaguar, la redenzione: vale più adesso che prima

Ma quanto costa questo nuovo gioiello? Stando a quanto riferisce il Corriere della Sera, il costo è di 299 dollari, al cambio poco più di 250 euro, ma è presente anche la variante da 399 dollari con all’interno un fighissimo joystick classico della Atari e un controller, insomma, un pack per tutti i collezionisti decisamente invidiabile. La particolarità della VCS di Atari è che al suo interno vi sono ben 100 giochi classici “Made in Atari” preinstallati, di cui 18 facenti parte dell’arcade e ben 82 invece della 2600. Volete qualche nome? Basti pensare a Pong, Asteroids, Centipede, Missile Command, Breakout e Pac-Man, che forse alle nuove generazioni potrebbero dire poco ma che agli amanti del settore fanno già venire l’acquolina in bocca, essendo considerati delle vere e proprie pietre miliari.

POTREBBE INTERESSARTIVideogame sempre più reali grazie all’ultimo acquisto di Take Two che porterà super realtà

Si tratta quindi di una classica console in stile retrò, ma nel contempo, che strizza l’occhio ai tempi di adesso, ed è per questo che di fatto al suo interno troviamo un vero e proprio personal computer (processore AMD Ryzen R1606G con 8 GB di RAM espandibili e 32 GB di spazio di archiviazione, anche in questo espandibili) su cui è possibile installare Windows, e attraverso cui si può quindi navigare, gestire email, scrivere documenti e fogli Excel, chattare, effettuare videochiamate e via discorrendo: ecco perchè a quel prezzo, ricordiamo, 250 euro, si tratta senza dubbio di un affarone

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here