Android 12 (Beta 3) rilasciato da Google: il trucco per scaricarlo e installarlo facilmente sullo smartphone

0
459

Google rilascia in anteprima la versione di Android 12 beta 3. Siete curiosi di provarla? Ecco il trucco per scaricarla e installarla.

Arriva Android 12 beta 3: il trucco per installarlo (Adobe Stock)
Arriva Android 12 beta 3: il trucco per installarlo (Adobe Stock)

Il mondo Google per gli smartphone ha appena sfornato l’ultima versione del sistema operativo con il robottino verde. Dopo alcune release interlocutorie, il gigante di Mountain View sembra aver dato una brusca accelerazione allo sviluppo. Il mondo Android è sempre stato caratterizzato da una grande vivacità, proponendo fino a poco tempo fa soluzioni innovative ed intelligenti spesso poi recuperate anche da Apple per il suo iOS.

Le ultime versioni avevano però smorzato questa corsa all’innovazione, che finalmente sembra essere tornata a guidare il team che si occupa del sistema operativo più scaricato al mondo. L’ultima versione in uscita, la Beta 3, promette molto, ma non è scaricabile e installabile normalmente. Per questo vi indichiamo alcuni trucchi per forzare il vostro smartphone, ricordandovi che l’operazione potrebbe inficiare la garanzia, se dovesse ancora essere attiva.

Android 12 beta 3: il trucco per scaricarlo sul vostro smartphone

Android 12 (Adobe Stock)
Android 12 (Adobe Stock)

Intanto le novità. Una delle più succose è quelle degli screenshot estesi. Finalmente non saremo più limitati da quello che viene visualizzato sullo schermo: nel caso sia necessario fare una foto allo schermo, sarà possibile decidere cosa salvare o memorizzare. L’opzione apparirà nel momento in cui si effettui lo screenshot e ovviamente sarà utilizzabile solo per contenuti scrollabili.

Una delle features che spesso lascia insoddisfatti è quella della rotazione automatica, qualche volta lenta o addirittura non funzionante. Finalmente il sistema lavorerà riconoscendo la posizione della fotocamera anteriore, che guardando il viso riconoscerà se lo smartphone è in orizzontale o verticale.

Un ulteriore passo è quello per la ricerca di file all’interno della memoria dello smartphone. Questo limite di Android – meglio iOS – dovrebbe essere finalmente un ricordo grazie alle API AppSearch, che riusciranno a migliorare l’indicizzazione dei contenuti.

POTREBBE INTERESSARTI –>Xiaomi lancia una Limited Edition del suo Mi 11

Per effettuare l’installazione, per ora, è necessario avere uno di questi smartphone: Pixel 3, Pixel 3 XL, Pixel 3a XL, Pixel 4 XL, Pixel 4, Pixel 4a, Pizel 4a 5G e Pixel 5. Questi sono cellulari marchiati Google e forniti della versione Android stock, pura.

POTREBBE INTERESSARTI –>Atari computer torna a produrre videogames di alta fascia e non solo

Per effettuare il download è obbligatorio accedere alla pagina sviluppatori beta, iscriversi e ricevere così le notifiche di aggiornamento in automatico. Gli altri possessori di smartphone Android invece saranno costretti ad aspettare il rilascio dell’aggiornamento da parte del proprio produttore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here