Dropbox si aggiorna e lo fa in grande stile, con nuove e davvero interessanti funzionalità

0
325

Negli ultimi anni era stato messo un po’ da parte. Vuoi per l’avvento di Google Drive, o per tutti i programmi open source che hanno invaso il web, fatto sta che Dropbox per un po’ è finito nel dimenticatoio. Ma torna in grande spolvero con nuove funzionalità, pronto a riprendere il suo posto nel panorama dell’archiviazione e modifica file.

Dropbox (Adobe Stock)
Dropbox (Adobe Stock)

Dropbox nasce nel 2008 ed è è un servizio di file hosting gestito dalla società californiana Dropbox Inc., che offre cloud storage, sincronizzazione automatica dei file, cloud personale e software client. Il quartiere generale è a San Francisco.

Dropbox, tutto nuovo. Ecco le principali novità

Il nuovo Dropbox (Adobe Stock)
Il nuovo Dropbox (Adobe Stock)

Ultimamente, l’azienda produttrice di Dropbox ha rilasciato alcuni aggiornamenti del suo client, ma si è trattato per lo più di cambiamenti estetici. Adesso invece, le modifiche riguardano più di tutto nuove funzionalità che tendono a semplificare la vita del cliente e l’utilizzo del servizio.

LEGGI ANCHE >>> Il successo spaziale di Jeff Bezos e il volo Blue Origin: tutto ciò che bisogna sapere

Innanzitutto, la prima modifica riguarda la conversione di immagini nei più disparati formati. Oltre ai famosissimi JPEG e PNG, c’è anche la possibilità di convertire file in formato PDF e, in futuro, sarà possibile lavorare sulla conversione di file Video.

LEGGI ANCHE >>> Servono Giga? E’ il momento di acquistare un SSD grazie a queste promo esagerate

Dropbox offrirà anche la possibilità di backuppare le foto dal cellulare direttamente sul Client, in maniera automatica, e soprattutto il backup non sarà fatto indiscriminatamente ma si potrà scegliere la singola cartella da trasferire.

Una funzione che al momento è disponibile solamente per i dispositivo iOS, mentre per Android bisogna aspettare ancora un po’ di tempo.

Diventa sempre più completo questo Dropbox, che adesso permetterà anche di aggiornare più facilmente la sezione Password Manager. Sarà possibile infatti finalmente salvare i dati della carta di credito e condividere password in maniera più sicura.

Anche dal punto di vista estetico, Dropbox diventa più funzionale: la versione web sarà dotata infatti di una barra degli strumenti laterale molto intuitiva che semplificherà la vita degli utilizzatori. Inoltre, la funzione “drag and drop” sarà molto più semplice da effettuare.

Dropbox offre anche diversi piani di abbonamento, gratuiti e non. Il piano base, chiamato appunto Basic, è gratuito, ed offre ad un solo utente 2 GB di spazio di archiviazione per “archiviare o condividere solo alcuni file per un progetto urgente“. E’ possibile accedere da 1 o da massimo 3 dispositivi.

La versione Plus costa invece 9,99 euro al mese, è sempre riservata a un solo utente ma offre 2 TB (2000 GB) di spazio di archiviazione cloud crittografato. Accessibile da un numero infinito di dispositivi, dispone anche di Dropbox Password.

L’offerta Family invece, che costa 16,99 euro al mese, offre uno spazio di archiviazione di 2 TB ma per un gruppo di persone che può arrivare a 6 utenti. Oltre alle funzionalità del Plus, tra cui un account individuale fino a 6 utenti, esiste anche una cartella centralizzata per foto e file chiamata Archivio Famiglia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here