Chatbot e AI perchè sono così importanti nelle nuove aziende di e-commerce?

0
89

Chatbot e Ai, l’Intelligenza artificiale, sono divenuti quasi fondamentali, degli amici inseparabili, per tutte quelle aziende che si occupno di e-commerce: scopriamo insieme perchè.

Chatbot e Ai, nuovi strumenti per aziende e-commerce (Foto Medium.com)
Chatbot e Ai, nuovi strumenti per aziende e-commerce: ecco perchè (Foto Medium.com)

Come scrive l’Adnkronos, la parola d’ordine del nuovo corso del commercio online è divenuta “conversare”, e gli esperti di marketing hanno già ribattezzato il trend dell’ultimo periodo con il nome di “commercio conversazionale”. Che sia un chatbot con l’aiuto dell’Ai, ma anche WhatsApp o link a pagamento, si tratta dei nuovi strumenti di vendita di cui un’azienda del settore non può fare a meno. Del resto, stando ai dati raccolti nel 2021 da TechJury.net, gli Sms hanno un tasso di risposta del 209% più alto rispetto alle chiamate tradizionali, ma anche alle email e a Facebook, e il 99.9% di tutti gli sms ricevuti viene aperto: in poche parole, nessuno ignora un sms che gli è arrivato. In Italia sono quasi la metà gli italiani, circa 31.7 milioni, che utilizzano internet nel processo di acquisto, e che si aspettano, in particolare, un servizio cliente efficace.

Chatbot e AI, basilari per aziende e-commerce (Foto Visor.ai)
Chatbot e AI, basilari per aziende e-commerce: i dettagli (Foto Visor.ai)

CHATBOT E IA, I NUOVI AMICI INSEPARABILI PER LE AZIENDE DI E-COMMERCE: PAROLA AGLI ESPERTI

POTREBBE INTERESSARTIDrone top della DJI in offerta limitata su Amazon: è già corsa agli acquisti grazie al maxisconto

“Il commercio ‘conversazionale’ rappresenta un’opportunità per i brand che possono da una parte offrire un’esperienza di acquisto personalizzata – dal servizio clienti alla conclusione dell’ordine – dall’altra distinguersi dalle grandi piattaforme di e-commerce ed in questo percorso il pagamento rappresenta un momento cruciale per accompagnare il cliente nella vendita” spiega Gloria Ferrante, Marketing Manager Italia di PayPlug, azienda che ha realizzato la ricerca “La conversazione al centro del customer journey”, in collaborazione con Transactionale e LiveHelp.

POTREBBE INTERESSARTIUnieuro e la promozione senza rivali: con sconto di €500 batte anche Amazon

Il suggerimento degli esperti è quello di puntare sulla “messaggistica per fidelizzare il cliente” e Marianna Chillau, ceo e Co-Founder di Transactionale, aggiunge: “gli Sms e le app di instant messaging possono essere particolarmente efficaci nel costruire una relazione tra brand e utenti, soprattutto considerando l’importanza che stanno acquisendo l’omnicanalità e l’integrazione tra online e offline”. Attraverso i canali di messaggistica, infatti, si può “rispondere in tempo reale a domande e curiosità degli utenti, per trasformarle in occasioni di acquisto, aumentare le conversioni e costruire un rapporto di fiducia con la propria Customer Base”. Ma guai a pensare che qualsiasi tipo di chatbot crei valore: “Genera valore quando è in grado di rispondere in modo sempre più efficace alle richieste degli utenti – spiega Chiara Arlati, Cmo di LiveHelp – ed è in grado di farlo se la sua knowledge base è costantemente aggiornata da un Chatbot Trainer umano, che affianca l’intelligenza artificiale nel processo di apprendimento”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here