Nuovo allarme nella sicurezza: questa azienda può violare tutti gli account da Google a WhatsApp, Facebook, Instagram, Signal e altro

0
319

Dopo l’allarme sicurezza per Pegasus, ci sarebbe un’altra azienda che sarebbe in grado di violare tutti gli account di Google, WhatsApp, Facebook, un gruppo israeliano di cui ora vi sveliamo tutto.

Nuovo allarme sicurezza (Foto Forbes)
Nuovo allarme sicurezza: ecco Paragon (Foto Forbes)

A lanciare “l’allarme”, sempre che di ciò bisogna parlare, è stato l’autorevole sito Forbes, citato poi dall’agenzia Ansa, due fonti decisamente rispettabili, e l’azienda in questione in grado di violare la sicurezza dei nostri dispositivi sarebbe la Paragon. Sembra infatti, come si legge su Forbes, che la stessa sia capace addirittura di violare la crittografia usata da WhatsApp nelle chat, ma anche da Signal, Facebook Messenger, altre due applicazioni di messaggistica utilizzatissime, e quindi Gmail, l’account email di Google.

Attenzione, nuovo alert sicurezza (Foto RedHotCyber)
Attenzione, nuovo alert sicurezza: cosa sappiamo (Foto RedHotCyber)

NUOVO ALLARME SICUREZZA, SPUNTA UN’ALTRA AZIENDA ISRAELIANA DOPO PEGASUS, ECCO PARAGON

POTREBBE INTERESSARTI Paura di essere infettati da Pegasus, lo spyware famoso per gli ultimi attacchi? Così puoi scoprirlo subito

L’industria in questione è finita sotto la lente di ingrandimento dopo quanto accaduto proprio con Pegasus, e lo scandalo scoppiato nei confronti dell’azienda israeliana NSO Group, che avrebbe spiato a lungo alcuni potenti della Terra fra cui il presidente francese, Emmanuel Macron, ma anche giornalisti, avvocati e funzionari. Stando a quanto specificato da un esperto di sicurezza a Forbes, il software sviluppato dalla compagnia Paragon, di cui però non si conosce il nome, potrebbe permettere di ottenere l’accesso istantaneo a tutti i dispositivi presi di mira, comprese ovviamente le comunicazioni che vengono veicolate attraverso le applicazioni di cui sopra. La startup sarebbe stata fondata nel 2019, ed ha ricevuto numerosi investimenti in particolare da facoltosi uomini degli Stati Uniti, grazie anche al collegamento fra il governo di Washington e alcune agenzie di intelligence israeliane.

POTREBBE INTERESSARTIPegasus, lo Spyware che attacca politici, giornalisti e governi: come funziona e quali difese adottare?

Un dirigente di Paragon ha comunque specificato a Forbes che i servizi e i prodotti di sorveglianza vengono venduti solamente a chi rispetterà le norme internazionali in materia di diritti e libertà fondamentali, e al momento sembra che la stessa azienda non abbia enormi clienti in portafoglio, anche per via del fatto che sia nata pochi anni fa. Il co-fondatore, in base a quanto emerso sul web, sarebbe Ehud Schneorson, ex comandante dell’Unità 8200, una divisione dell’Intelligence Corps delle Forze di Difesa Israeliane, che è anche il direttore e il principale azionista della società. Nel ruolo di ad, invece, Idan Nurick, mentre il CTO sarebbe Igor Bogudlov, e il vicepresidente per la ricerca Liad Avraham, tutte ex spie israeliane. Non è comunque ben chiaro se realmente Paragon riesca a violare le principali app di messaggistica e account vari, ed inoltre, non è nemmeno chiaro come il programma riesca a farlo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here