Tesla: crollo del titolo ion borsa, troppi incidenti con la guida autonoma: Musk ora nei guai

0
346

Tesla crolla in borsa: il motivo sarebbe nell’indagine condotta dalla National Highway Traffic Satefy Administration che vede al centro l’autopilota a lungo decantato dalla società di Elon Musk. 

Tesla (Adobe Stock)
Tesla (Adobe Stock)

Non è un periodo facile per Tesla che, seppur stia vendendo come mai prima d’ora, è spesso al centro delle cronache su strada per via degli incidenti con protagoniste le sue vetture elettriche. A lungo decantato, l’autopilota di Tesla continua a destare non pochi sospetti da parte degli addetti ai lavori per quanto riguarda la sicurezza stradale.

Sono in totale 11 gli incidenti presi in esame, che hanno causato in totale un morto e 17 feriti. A condurre le indagini la Nhtsa (National Highway Traffic Satefy Administration). L’ente starebbe infatti analizzando le oltre 765 mila vetture, quasi tutte vendute negli Stati Uniti dall’inizio del 2014, anno di messa in commercio del primo veicolo marchiato Tesla.

POTREBBE INTERESSARTI –> Tesla mostra in foto Dojo, il supercomputer di Elon Musk per il training della AI

Tesla nei guai: si compiono indagini sulla sicurezza stradale

Tesla, che incassi coi crediti green (Adobe Stock)
Tesla (Adobe Stock)

Il comunicato, condiviso dalle autorità statunitensi, pone al centro del problema la sicurezza stradale. Il fascicolo sarebbe stato creato con lo scopo di “comprendere meglio le cause di alcuni incidenti legati a Tesla“. Nello specifico, si evidenziano “i sistemi di assistenza alla guida (Autopilot) e sulle tecniche utilizzate per monitorare, assistere il conducente e far rispettare le regole durante il suo utilizzo“.

Le conseguenze dell’indagine, portata avanti dalla National Highway Traffic Satefy Administration, si sono immediatamente ripercosse su Wall Street, dove il titolo di Tesla ha subìto una sbandata di oltre il -5%. Da tempo ormai i riflettori sono puntati sul pilota automatico di Tesla, vero fiore all’occhiello del prodotto di Elon Musk che potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio.

POTREBBE INTERESSARTI –> Nuovi MacBook da 14″ e 16″ in arrivo a Novembre: ecco tutto quello che sappiamo

Nel mentre la compagnia che produce veicoli elettrici ha fatto sapere di volere rimandare al 2022 la produzione del primo SUV Tesla. Il Cybertruck non arriverà sui mercati prima di due anni, nei quali la compagnia del magnate sudafricano Elon Musk sarà impegnata ad ottimizzare gli ultimi dettagli di quello che molti ritengono un rivoluzionario mezzo di trasporto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here