Netflix finalmente incorpora la funzione Spatial Audio per la visione dai dispositivi iOS

0
186

Netflix ha avviato il processo di supporto dell’audio spaziale sulla sua app iOS. A seguito dei rapporti di Reddit e secondo 9to5Mac, un portavoce della società californiana operante nella distribuzione via internet di film, serie televisive e altri contenuti d’intrattenimento a pagamento, fondata da Reed Hastings e Marc Randolph il 29 agosto 1997 a Scotts Valley, ha confermato di aver iniziato un lento lancio della funzione per i suoi utenti iOS.

Netflix e lo Spatial Audio con iOS (Adobe Stock)
Netflix e lo Spatial Audio con iOS (Adobe Stock)

Per trarne vantaggio, però, indispensabili sono un paio di AirPods Pro o AirPods Max, nonché di un iPhone o iPad con iOS 14 installato sul dispositivo. L’interruttore per abilitare la funzione si trova nel “Centro” di controllo. Poiché si tratta di un’implementazione lenta, si potrebbe non vedere l’interruttore anche se hai l’ultima versione di Netflix installata sul tuo iPhone o iPad.

LEGGI ANCHE >>> Skyrim Anniversary Edition è in arrivo su PS5 e Xbox Series X per farci rivivere con grafice next-gen le terre innevate

L’audio spaziale di Netflix utilizza il tracciamento della testa per ampliare il palcoscenico di un film o di un programma TV, per dare l’impressione che l’intera stanza in cui ti trovi sia piena di suoni. Il risultato è un’esperienza molto più coinvolgente. Netflix è un po’ in ritardo nel supporto all’audio spaziale, ma è pronta a mettere il turbo. Alcune delle app più popolari in cui potresti utilizzare suddetta funzione includono Disney+, HBO Max e Peacock. Tuttavia, ci sono altrettante piattaforme in cui non è disponibile. Esempi più esemplificativi includono YouTube e Amazon Prime Video, che lo rendono comunque una pietra miliare.

Apple, lo Spatial Audio a un nuovo livello di perfezionamento

Netflix, lo Spatial Audio è una funzionalità integrata agli AirPods Pro e agli AirPods Max (Adobe Stock)
Netflix, lo Spatial Audio è una funzionalità integrata agli AirPods Pro e agli AirPods Max (Adobe Stock)

Apple afferma che questa funzione sonora garantirà una fruizione ancora più coinvolgente dei contenuti video, grazie ad appositi filtri audio che permettono di “riprodurre suoni praticamente ovunque nello spazio”. iOS 15, probabilmente pronto per il prossimo autunno, in concomitanza possibilmente con l’uscita dei nuovi iPhone 13, potrebbe portare lo Spatial Audio a un nuovo livello di perfezionamento, tramite la nuova opzione Spatialize Stereo, che simula l’esperienza Spatial Audio per i contenuti non Dolby Atmos. Questo permette agli utenti di AirPods Pro e AirPods Max di ascoltare praticamente qualsiasi tipo di musica o video, sperimentando l’effetto dell’audio immerso nello spazio.

LEGGI ANCHE >>> Amazon decide di aprire dei grandi magazzini in parallelo ai negozzi online: che questa strategia sia una nuova svolta?

La funzione Spatial Audio nell’app Netflix si attiverà con gli aggiornamenti attraverso l’App Store ma non bisogna avere fretta. Nemmeno pausa. La società ha già detto che si tratta di un rilascio progressivo e che avverrà nel corso delle prossime settimane. Lo Spatial Audio è una funzionalità integrata agli AirPods Pro e agli AirPods Max, in grado di simulare l’audio surround attraverso la manipolazione della forma d’onda. Grazie all’impiego dei dati provenienti dall’accelerometro e dal giroscopio degli auricolari e di iPhone, infatti, iOS può tracciare con estrema precisione la posizione della testa dell’utente nello spazio, per mappare nuovamente l’audio in modo tale da dare l’impressione che il suono provenga da un determinato punto, piuttosto che un altro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here