Un 12enne gioca e crea degli NFT molto particolari: la vendita gli porta un guadagno con molti zeri!

0
414

Benyamin Ahmed è un ragazzo di 12 anni inglese e durante le vacanze estive ha creato la serie Weird Whales, vendendola sotto forma di non fungible tokens (NFT)

Weird Whales, l’opera di Benyamin – MeteoWeek.com

Quando una persona ha una passione, di solito viene a galla già nei primi anni di vita. Avete presente quando vi chiedono “cosa vuoi fare da grande?” e voi avete già le idee chiare? E’ il caso di Benyamin Ahmed , che già a 5 anni studiava programmazione e ora, un po’ più grandicello, ha creato qualcosa di incredibile, guadagnandoci pure.

LEGGI ANCHE>>> Lamborghini entra di prepotenza nel mercato degli NFT, con pezzi rarissimi che già fanno impazzire i collezionisti e speculatori

Cos’ha inventato il dodicenne londinese entrato nella cronaca non solo locale, ma internazionale

A soli 12 anni, Benyamin è riuscito a creare un piccolo impero grazie alla sua creatività, furbizia e a una nuova tecnologia che permette di vendere online opere d’arte uniche e certificate. Avete già capito dove stiamo andando a parare? Parliamo (di nuovo) degli NFT – nominativo completo Non Fungible Tokens – ovvero uno strumento che, grazie alla Blockchain, fa in modo di poter vendere in criptovalute il diritto d’autore di un’opera digitale (che può essere un testo o poesia, una canzone, un quadro o un disegno).

L’opera digitale dal valore di 290mila dollari – MeteoWeek.com

In pratica nonostante sia digitale, l’acquirente paga non la copia online, ma proprio il diritto d’autore, come se si trovasse in un’asta. Ma andiamo con ordine: Benyamin vive a Londra e sin da quando aveva 5 anni, ha studiato per 20 o 30 minuti al giorno la programmazione, grazie all’aiuto del papà Imran, un programmatore.  A 5 anni. Pazzesco. Durante le vacanze estive,  ha deciso di mettersi alla prova con un nuovo progetto, più per divertirsi che per guadagnare, per vedere se fosse in grado di portare avanti qualcosa di così ambizioso. E ha creato così la Weird Whales, una serie di piccole e buffe immagini di balene colorate e pixellate. Molto carina, ma nessuno si aspettava un successo così straordinario: in poche settimane ne ha vendute così tante che è riuscito ad accumulare 290mila sterline.

LEGGI ANCHE>>> Louis Vuitton sta per lanciare il suo videogame mobile: grafica e stile al top con annessi gli NFT

Il mio consiglio agli altri ragazzi che vogliano entrare in questo settore è di non sforzarsi a programmare, magari perché hanno ricevuto pressioni. Se ti piace cucinare, cucina. Se ti piace ballare, balla. Fai ciò che è meglio per le tue abilità”, ha detto il 12enne alla Bbc. Assicura poi che sta mantenendo i guadagni da Weird Whales in criptovaluta Ethereum, il che significa che dunque il loro valore potrebbe anche aumentare. Questa, tra l’altro, è solo la sua seconda opera.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here