Selfie marziani: cresce la competizione tra i rover sul Pianeta Rosso, ecco l’ultimo di Zhurong

0
206

Il rover cinese Zhurong, da Marte continua a inviare foto altamente spettacolari, ma ora arriverà una lunga pausa: ecco i motivi astronomici.

Rover Zhurong
Rover Zhurong

Il veicolo spaziale è stato lanciato il 23 luglio 2020 e inserito nell’orbita marziana il 10 febbraio 2021. Il lander, che trasportava il rover, si è posato con successo su Marte il 14 maggio 2021, rendendo la Cina il secondo paese ad aver fatto poggiare con successo una navicella spaziale su Marte e a stabilire comunicazioni dalla superficie, dopo gli Stati Uniti. Lo Zhurong ha cominciato a muoversi con successo, dalla zona di arrivo su Marte, il 22 maggio 2021.

Dopo aver festeggiato di recente i suoi primi 100 giorni di attività e ora sta per godersi un meritato sonnellino che durerà oltre un mese. Zhurong, che deve il suo nome al dio del fuoco nella cultura cinese, non sarà solo perché anche il suo ‘compagno’ orbitante, Tianwen-1, si concederà una pausa. C’è un motivo ben preciso dietro questa interruzione, che avrà inizio a metà settembre e si protrarrà sino alla fine di ottobre: lo space weather. In quel periodo, infatti, l’emissione di particelle cariche da parte del Sole potrebbe causare ai due veicoli spaziali delle interferenze nei sistemi di comunicazione con il loro segmento di terra.

Rover Zhurong, tutto il percorso fatto nei primi 100 giorni su Marte

Rover Zhurong
Rover Zhurong

Prima di parlare del letargo che il rover Zhurong si autoimporrà a breve, il robot ha inviato la sua ultima produzione fotografica, ritraente un panorama esteso della pianura marziana “Utopia Planitia”, al fine di festeggiare il suo centesimo giorno di attività marziana. Il rover cinese ad energia solare ha coperto quasi 1.064 metri da quando ha iniziato a camminare sulla superficie di Marte il 22 maggio scorso.

LEGGI ANCHE: La nuova arma USA ad alta tecnologia riesce a “cancellarti” la voce in pochi millisecondi: un qualcosa di incredibile

Lo studio, coordinato dal Laboratorio sullo Space Weather dell’Accademia Cinese delle Scienze, si focalizza soprattutto sullo spessore del suolo marziano nei pressi di alcune formazioni – forse dovute alla presenza dell’acqua – e su alcune strutture coniche che potrebbero essere connesse a fenomeni di vulcanesimo.

LEGGI ANCHE: Non sentite la sveglia? La colpa potrebbe essere di App orologio di Google e del BUG che la rende inattiva

Il rover ora si trova nella fase estesa della sua missione, e continuerà a lavorare fin a quando i sistemi glielo permetteranno. A questo proposito, da metà settembre fino a fine ottobre il rover sarà messo in modalità sicura e lo stesso verrà fatto per il suo compagno orbitante, Tianwen-1, al fine di evitare che le particelle cariche del Sole interferiscono e rovinino la strumentazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here