La Cina sfoggia i muscoli: ecco “Lunga Marcia” il nuovo razzo che porterà l’uomo sulla Luna

0
96

La Cina ha presentato i nuovi prototipi di razzi che porteranno la potenza asiatica a sbarcare sulla Luna con i suoi astronauti entro il 2030.

Razzo Lunga Marcia
Razzo Lunga Marcia

La novità è stata presentata al 13° China International Aerospace Expo di Zhuhai. Questi nuovi razzi hanno l’obiettivo di portare equipaggi cinesi sul nostro unico satellite, con l’obiettivo di farlo entro il 2030. In particolare sono due i vettori che sono stati mostrati al pubblico, il primo simile al modello Lunga Marci 5, mentre il secondo è il nuovo lanciatore pesante, che si chiama Lunga Marcia 9. Questi due prototipi sono stati sviluppati grazie al lavoro congiunto di CNSA, CMSA e CASC e altri enti del programma spaziale cinese.

La Cina sta correndo per recuperare il gap rispetto agli Stati Uniti, che hanno lanciato il programma Artemis per tornare sulla Luna entro il 2025. L’obiettivo delle due superpotenze è quello di creare basi permanenti da utilizzare sia per l’esplorazione mineraria della Luna che come stazioni di lancio verso Marte.

La Cina aggredisce gli Usa: presentati i nuovi razzi che hanno come obiettivo la Luna

Razzo Lunga Marcia
Razzo Lunga Marcia

LEGGI ANCHE: Volantino Euronics di ottobre con “Sottocosto + Rottamazione”: gli affari sono ovunque

Il primo razzo prenderà il posto del Lunga Marcia 5, utilizzato per portare nello spazio, attorno all’orbita terrestre, tachionauti e satelliti. Per questo potrà essere dotata di una capsula per equipaggio, avrà un diametro di 5 metri e sarà costruito su tre stadi oltre i booster laterali che sfrutteranno propellente allo stato solido. I motori principali utilizzeranno cherosene e questo consentirà di portare in orbita di trasferimento lunare (LTO) fino a 27 tonnellate e 70 tonnellate in orbita terrestre bassa (LEO).

Il razzo sarà molto pesante al decollo, visto che supererà le 2000 tonnellate e sarà alto ben 90 metri. Ancora non è stata annunciata la data per il primo lancio e, per le missioni lunari, adotterà una capsula diverse rispetto a quella per le missioni orbitali, dove potrà trasportare fino a sette astronauti e sarà riutilizzabile.

LEGGI ANCHE: iOS 15 cambia Safari e molti hanno problemi: come spostare la barra (di nuovo) in alto

Il Lunga Marcia 9 sarà un vero e proprio gigante, alto 103 metri e capace di portare fino a 50 tonnellate in orbita di trasferimento lunare, e 140 tonnellate in orbita bassa terrestre. Questo sarà il vero vettore sfruttato per costruire la base di ricerca sulla Luna, perché consentirà l’invio di carichi particolarmente grandi. La massa al decollo supererà le 4100 tonnellate, con un diametro di 9,5 metri, che si restringeranno a 7,5 sulla sommità. In questo caso saranno utilizzati booster laterali di 5 metri di diametro. I motori principali saranno alimentati a cherosene e quelli degli stati superiori idrogeno e ossigeno liquidi. In questo caso il primo lancio è previsto per il 2028.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here