Marte, una nuova sensazionale scoperta: le alluvioni hanno modellato così il Pianeta Rosso

0
671

Incredibile nuova scoperta sul Pianeta Rosso: nel suo lontano passato è stato modellato da violente inondazioni causate da enormi masse d’acqua.

Nasce la "pulitrice dello spazio" (Adobe Stock)
Nasce la “pulitrice dello spazio” (Adobe Stock)

Marte attira sempre di più l’attenzione di scienziati e appassionati. Si avvicina sempre di più la partenza per il Pianeta Rosso della prima missione umana, prevista tra il 2030 e il 2035. Per questo l’esplorazione del quarto pianeta del Sistema Solare si sta intensificando, con diverse missioni che prevedono sia l’uso di rover a terra che di satelliti in orbita.

La recente scoperta indica come la superficie di Marte sia stata modellata da violente inondazioni avvenute tra 3,7 e 3,5 miliardi di anni fa, quando oltre 200 laghi giganteschi hanno tracimato sconvolgendo il territorio con masse d’acqua enormi. La conferma arriva dall’analisi del terreno dove sono visibili, ancora oggi, i segni di questo evento catastrofico.

La storia geologica del pianeta è stata ricostruita grazie agli studi portati avanti anche dall’Università del Texas ad Austin, successivamente pubblicati sulla rivista Nature.

Marte nel lontano passato aveva oceani e laghi

Marte
Marte

LEGGI ANCHE: Arriva RoBee, il robot Made in Italy che ci aiuterà per tutti i lavori pesanti

Infatti satelliti e rover stanno consentendo agli scienziati di approfondire la conoscenza di Marte e della sua storia passata, fondamentale poi per trovare il terreno giusto per il primo insediamento umano. Se oggi il pianeta è freddo e desertico, nel lontano passato era molto ricco d’acqua e caratterizzato da una grande quantità di laghi, masse d’acqua raccolte dentro crateri visibili ancora oggi.

Alcuni potevano essere grandi come dei piccoli mari e, quando l’acqua diventava troppa, i margini dei crateri potevano rompersi provocando catastrofiche alluvioni che scavavano valli e canyon lungo il percorso. La raccolta dei dati da satelliti ha permesso di ricostruire la storia planetaria con ben 262 laghi collassati tra i 3,7 e i 3,5 miliardi di anni fa.

LEGGI ANCHE: Sempre in viaggio? Allora Logitech MX Keys mini ti sarà davvero utile

Secondo gli autori, queste alluvioni ebbero un impatto cruciale sull’intera storia del pianeta e si stima che le inondazioni furono responsabili dell’erosione di circa il 24% delle valli del pianeta. Questi fenomeni ebbero un ruolo cruciale per l’intera rete di fiumi e mari e in generale nella modellazione del paesaggio di tutto il pianeta.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here