Honda presenta eVolt, la sua idea di “Uber dei Cieli”, facile e per tutti – VIDEO

0
166

Honda, colosso giapponese impegnato principalmente nel settore delle due e quattro ruote, guarda avanti strizzando l’occhio anche al mondo dell’aeronautica fornendo la propria idea di mobilità del futuro.

Honda eVTOL
Honda eVTOL

Il costruttore nipponico sta trasformando radicalmente il suo concetto della mobilità del futuro. Per questo sta puntando pesantemente sulla guida autonoma e sui veicoli in grado di effettuare voli brevi e veloci, denominati eVTOL (Hybrid-electric powered Vertical Takeoff and Landing). Rispetto ai concorrenti infatti Honda immagina un servizio di media lunghezza, per viaggi interurbani fino a 400 km. Questo è possibile grazie all’innalzamento dell’automonia dei veicoli.

Keji Ohtsu, presidente e direttore del reparto ricerca e sviluppo di Honda, ha spiegato come tutte le iniziative introdotte sono sfide che Honda vuole affrontare in nuove aree di interesse. Già oggi Honda garantisce che i suoi mezzi raggiungeranno livelli di sicurezza uguali a quelli degli aerei passeggeri sfruttando una struttura semplice e un sistema propulsivo che offrirà comfort grazie a rotori con diametro piccolo. Qui sta il vantaggio, perché questi mezzi potranno decollare e atterrare in verticale anche in prossimità di piccole aree in centri urbani.

Il futuro della mobilità per Honda sarà aereo e senza conducente

LEGGI ANCHE: Le migliori offerte tech da questo weekend su Amazon

La tecnologia eVTOL sarà il nucleo di un nuovo ecosistema di mobilità e sarà affiancata da altri sistemi di mobilità che dovranno garantire spostamenti veloci e soprattutto senza traffico, tutto garantito da auto, bici e veicoli senza conducenti.

Secondo la visione dell’Honda, come è possibile vedere nel video, si potrebbe spostare la propria abitazione anche a centinaia di km di distanza dal luogo di lavoro. Il sistema integrato immagina un’automobile a guida autonoma, in grado di portarci velocemente al droneporto più vicino, dove potremo salire su un mezzo, sempre autonomo, prenotato attraverso un sistema simile a quello di Uber. Questo mezzi compatti, elettrici e veloci, possono muoversi fino a una distanza di 400 km in pochissimo tempo ed hanno il vantaggio di poter atterrare in aree anche densamente popolare, in verticale.

LEGGI ANCHE: Le migliori offerte tech da questo weekend su Amazon

Tutto questo, molto simile ad un mondo alla “Blade Runner“, potrebbe essere una realtà molto più vicina di quanto possiamo pensare. Siamo arrivati ad un cambio epocale, che modificherà le nostre abitudini agli spostamenti e le grandi case automobilistiche stanno modificando pesantemente il proprio business e la vision per farsi trovare pronte e non finire nel dimenticatoio della storia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here