“Disinstallate subito WhatsApp”, l’avviso di Telegram dopo le rivelazioni della talpa

0
413

Telegram sfoggia i muscoli ed ha invitato i suoi utenti a disinstallare subito l’applicazione concorrente, WhatsApp: cosa si nasconde dietro questo avviso decisamente pesante e inatteso? Proviamo a scoprirlo assieme.

Telegram (Foto Elysum Post)
Telegram vs WhatsApp (Foto Elysum Post)

Il messaggio è giunto negli scorsi giorni da parte di Telegram, che è una delle applicazioni di messaggistica più utilizzate al mondo assieme a WhatsApp e a Messenger. La goccia che ha fatto scatenare il vaso sarebbe il recente down accaduto a tutte le app di Zuckerberg, quindi non solo WhatsApp e Messenger ma anche Facebook e Instagram, e nel contempo le recenti rivelazioni della “talpa” Frances Haugen, che avrebbe spiegato come il social blu fosse a conoscenza dei danni provocati a bambini e adolescenti, senza comunque intervenire.

Frances Haugen, talpa di Facebook (Today)
Frances Haugen, talpa di Facebook: il social trema (Today)

TELEGRAM INVITA A DISINSTALLARE SUBITO WHATSAPP: IL LUNEDI’ PIU’ NERO PER ZUCKERBERG

POTREBBE INTERESSARTITelegram è amato dal crimine per le operazioni illecite: un rapporto da brividi

Un lunedì decisamente nero per il buon Zuckerberg che ha subito il duro colpo del down durato diverso ore, unito appunto alle accuse pesantissime presentate tra l’altro al Senato degli Stati Uniti. Ovviamente dal disservizio nelle varie applicazioni di cui sopra ne ha giovato Telegram, visto che, come spesso e volentieri accade in questi casi, i vari utilizzati si sono fiondati in massa sull’app russa, per dialogare fra di loro e nel contempo cercare di capire quale fosse il problema del down. Lo stesso è accaduto anche su Twitter dove le principali parole chiave nella serata di lunedì, fino a notte fonda, sono state appunto WhatsAppdown ecc ecc.

POTREBBE INTERESSARTI “Basta Dittatura” è il nome del canale Telegram di chi si oppone all’uso del Green Pass, ora sotto sequestro

Il vicepresidente di Facebook, Santosh Janardhan, ha spiegato che l’interruzione è stata causata da un cambio dei router: “Questa interruzione del traffico di rete ha avuto un effetto a cascata sul modo in cui comunicano i nostri centri dati, bloccando i nostri servizi”, mentre il capo di WhatsApp ha ringraziato il team che si è occupato di risolvere il problema, in quanto l’app è stata la prima a non funzionare, e infine Zuckerberg si è limitato a chiedere scusa: “Scusate per l’interruzione, sappiamo quante persone fanno affidamento sui nostri servizi per restare connesse”. In ogni caso Telegram non ha preso benissimo questa querelle ed ha così mandato un messaggio ai suoi utenti chiaro e tondo, che non lascia adito ad interpretazioni: “Disinstallate WhatsApp!”. Qualcuno lo avrà fatto? Difficile saperlo e molto probabilmente saranno stati in poco a cancellare dal proprio dispositivo mobile l’applicazione di messaggistica suddetta, anche perchè la stessa è utilizzata da miliardi di persone. In ogni caso le scottanti rivelazioni di Haugen rischiano di scoperchiare un vaso di pandora da cui potrebbero emergere conseguenze fino ad oggi impensabili: vediamo come evolverà la situazione, la cosa certa è che la vicenda è tutt’altro che chiusa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here