Telegram è amato dal crimine per le operazioni illecite: un rapporto da brividi

0
827

Stando a un nuovo rapporto, l’applicazione Telegram è sempre più utilizzata dai cybercriminali per la sua cifratura dei dati e per l’accesso.

Telegram (Adobe Stock)
Telegram (Adobe Stock)

Da uno studio condotto dal Financial Times insieme al gruppo di cyber Intelligence  Cyberint sembra che questa applicazione sia addirittura preferita al Dark Web. L’utilizzo del sistema di messaggistica nell’ultimo anno, secondo questo rapporto, è aumentato addirittura del 100%, anche a causa del cambio di politica sulla privacy deciso da WhatApp, dall’inizio dell’anno.

Infatti il concorrente di Telegram, nonché sistema più utilizzato al mondo per comunicare ha resa obbligatoria per gli utenti l’accettazione della convisione dei dati con Facebook. A seguito dell’alzata di scudi in tutto il mondo la compagnia ha dovuto fare un parziale passo indietro specificando che le conversazioni private non saranno comunque lette. Nonostante questa spiegazione sono stati in tanti a voler abbandonare la piattaforma, buttandosi sulla neonata Signal e su Telegram. Proprio quest’ultima è stata scelta dai criminali come alternativa.

Telegram è l’applicazione preferita dai criminali: ecco il perché

App Telegram (Adobe Stock)
App Telegram (Adobe Stock)

LEGGI ANCHE: Marte mette a dura prova Perseverance: cambio di impostazioni per resistere all’atmosfera del Pianeta Rosso

Il rapporto presentato dal FT spiega come sia nato un grosso network di hacker che condividono e vendono dati rubati, con canali caratterizzati da decine di migliaia di iscritti. Parole come Email:pass e Combo si sono quadruplicate nell’ultimo anno. Addirittura alcuni alcuni

archivi di dati circolanti nell’applicazione contengono dalle 300.000 alle 600.000 email e combinazioni di password per servizi di email e di videogiochi. I cybercriminali venderebbero anche informazioni finanziarie, come numeri di carte di credito, copie di passaporti e strumenti per l’hacking.

LEGGI ANCHE: TikTok cambia passo ed apre ai videogiochi: ecco la sua prima proposta

Per Tal Samra, analista di cyberminacce di Cybering, Telegram piace ai criminali per la cifratura dei suoi messaggi e per lo scarso controllo da parte delle autorità. Telegram sta cercando di porre rimedio alla situazione aumentando il numero di moderatori, che dell’applicazione, che sono arrivati a chiudere fino a 10.000 canali al giorno, tra quelli violanti i termini di servizio, ma per ora la situazione sembra sfuggita di mano e tantissimi canali sembrano terra di nessuno, ma comunque facili da raggiungere: i nostri dati sensibili sono sempre più in pericolo e dobbiamo prestare la massima attenzione quando navighiamo sul web.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here