Fotoritocchi gratuiti e senza Photoshop: ecco quali scegliere online

0
280

Il fotoritocco è entrato ormai a far parte della routine quotidiana di qualsiasi persona, soprattutto quelle che usano i social network. Instagram su tutti, regno indiscusso di filtri e modifiche alle foto pubblicate, che però non possono fare miracoli.

Fotoritocco, come farlo gratuitamente online (Adobe Stock)
Fotoritocco, come farlo gratuitamente online (Adobe Stock)

Servono dunque strumenti più specifici, per poter modificare nei più disparati modi le fotografie, ma non tutti sono in grado di utilizzare Photoshop (che peraltro ha anche necessità di essere corredato da una licenza a pagamento), uno strumento sicuramente completo, ma che non è proprio di facile utilizzo.

Ci sono tuttavia delle applicazioni e degli strumenti, fruibili direttamente dal web, gratuiti e basati sull’intelligenza artificiale, che bene o male possono servire a fare dei fotoritocchi abbastanza precisi. Con questi strumenti sarà possibile in poche mosse rimuovere lo sfondo a una foto, o rimuovere oggetti che danno fastidio al quadro generale, o anche colorare foto in bianco e nero.

Fotoritocco gratuito, ecco i migliori servizi disponibili nel web

Intelligenza Artificiale e fotoritocco (Adobe Stock)
Intelligenza Artificiale e fotoritocco (Adobe Stock)

Effettuare i fotoritocchi in maniera gratuita e precisa si può fare anche tramite servizi online che assicurano una certa qualità nel risultato finale. Come CleanUp.Pictures, che permette di editare e correggere le foto, tipo un selfie rovinato da un fotobomber o da un animale passato nel momento sbagliato, in pochi secondi piuttosto che con programmi che posseggono software avanzati di editing fotografico.

CleanUp.Pictures è uno strumento online gratuito che si basa su LaMa (acronimo di Large Mask Inpaiting) dell’AI Lab di Samsung, che consente di eliminare facilmente gli oggetti fastidiosi dalle immagini caricate. Ovviamente, essendo strumenti gratuiti online e non dei veri e propri software, ovviamene presentano dei limiti, come ad esempio riescono a togliere piccoli oggetti ma con le immagini molto grandi lasciano dietro di sé qualche imprecisione.

C’è poi un altro strumento, Upscale.pics, che permette di aumentare la risoluzione di una foto senza tuttavia perdere dettagli. Quindi si può aumentare lo zoom di una foto per renderla più grande, ma questa non diviene sfocata come accadrebbe senza utilizzare lo strumento apposito. La risoluzione cui Upscale.pics può far arrivare un’immagine arriva fino a 64 megapixel.

LEGGI ANCHE >>> Gli scienziati sono riusciti a riprodurre una Supernova sulla Terra: “così capiremo le origini”

Con Blur Photo si possono ottenere due diversi risultati. Nel primo caso, quando si deve condividere una foto ma si vogliono offuscare dettagli personali, e nel secondo caso quando si vuole dare un effetto sfocato a uno o più soggetti. Funziona in maniera piuttosto semplice: per ottenere una sfocatura, bisogna creare un riquadro selezionando tre o più punti dentro al quale si otterrà la sfocatura.

LEGGI ANCHE >>> Smartphone rari, ecco la nuova lista di quelli che valgono parecchio, controlla se hai del “vintage” a casa

Ovviamente, i risultati non sono paragonabili a quelli che si potrebbero utilizzare con lo strumento “Sfumino” di Photoshop, ma il vantaggio è che con Blur Photo si può fare con pochi secondi di lavoro. E se infine si vuole rimuovere lo sfondo da una foto c’è sempre Erase.bg, un altro strumento che utilizza l’Intelligenza Artificiale per scontornare un oggetto e poi rimuovere lo sfondo che c’è dietro. Supporta file JPG, JPEG, PNG e WEBP fino a una risoluzione di 5.000 x 5.000 e l’elaborazione è gratuita.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here