Venere e Giove sono stupendi in questo mese: ecco come vederli al meglio

0
280

Il mese di novembre si preannuncia davvero sensazionale per gli amanti dello spazio: i pianeti Venere e Giove sono infatti stupendi in questo periodo, ed ora vi spieghiamo come poterli vedere meglio.

Giove nell’ultima immagine ripresa dal telescopio Hubble -ComputerMagazine.it

Come scrive l’agenzia Ansa, Venere “aggiunge le migliori condizioni di visibilità dell’anno e si propone come la migliore compagnia nell’orario aperitivo per tutto il mese di novembre”. Qualcosa di molto simile accade per Giove e Saturno, che brillano nel cielo, luminosi, durante le prime ore della fine del giorno, verso il tramonto, e come specificato dall’Uai, acronimo di Unione Astrofili Italia, il prossimo 11 novembre, fra esattamente una settimana, con la Luna, per “una fugace congiunzione in Capricorno”.

NASA: la missione di Juno su Giove procrastinata fino al 2025 (Adobe Stock)
NASA: la missione di Juno su Giove procrastinata fino al 2025 (Adobe Stock)

VENERE E GIOVE, CHE SPETTACOLO PER IL MESE DI NOVEMBRE: COSA ASPETTARCI

POTREBBE INTERESSARTI Giove: finalmente svelati i misteri sull’iconica macchia rossa del pianeta

Inoltre ci sarà anche un evento online per i 7 anni dell’incontro fra la cometa 67/P Churyumov-Gerasimenko e la sonda Rosetta. Per ammirare affascinati Venere bisognerà voltare lo sguardo ad Ovest, soprattutto, come detto sopra, nelle ore del tramonto, verso le 18:00, quando il pianeta raggiungerà le migliori condizioni di visibilità di tutto l’anno che sta per volgere alla conclusione, e lo si potrà facilmente osservare anche nelle primissime ore della sera. Anche i due giganti come Giove e Saturno ruberanno la scena, in particolare in direzione di capricorno, e anche per loro lo spettacolo si terrà il prossimo 11 novembre attorno al tramonto, dandosi poi appuntamento con la Luna al primo quarto per una spettacolare congiunzione. L’8 novembre prossimo, lunedì, sarà invece la volta dell’incontro fra il nostro satellite e Venere, altro show memorabile per tutti gli amanti del cielo, delle stelle e dei misteri dell’universo.

POTREBBE INTERESSARTI Cos’è questa macchia rossa su Giove che sta crescendo?

Passata la metà del mese in corso, precisamente fra il 17 e il 19 novembre prossimi, sarà il momento delle Leonidi, quello che viene considerato uno degli sciami di meteore più note di tutto l’anno, ma in questo caso lo spettacolo sarà un po’ disturbato dalla presenza della Luna, che proprio in quei giorni sarà nel suo massimo splendore, in fase Piena: uno show che ridurrà di molto la possibilità di osservare le scie luminose dovute all’impatto con l’atmosfera delle polveri rilasciate dalla cometa Tempel-Tuttle transitata sulla traiettoria dell’orbita terrestre nel lontano 1998. Per quanto riguarda le comete, per il mese di novembre non saranno possibili avvistamenti a occhio nudo, ma tutti gli appassionati, come accennato sopra, non potranno mancare l’appuntamento con 67/P Churyumov-Gerasimenko, la stella esplorata da vicino dalla sonda Rosetta, e che il 12 novembre, per il settimo anniversario dell’atterraggio dello stesso rover, raggiungerà la sua distanza minima rispetto al nostro pianeta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here