India, sempre più vicina al ban delle Crypto?

0
395

L’India sembrerebbe realmente intenzionata a bannare le criptovalute, le monete virtuali che tanto affascinano ma nel contempo inquietano gli addetti ai lavori.

Bitcoin, le criptovalute più importanti nel mondo delle monete virtuali (Adobe Stock)
Bitcoin, le criptovalute più importanti nel mondo delle monete virtuali (Adobe Stock)

Se in alcune parti del mondo, vedi ad esempio El Salvador, le criptovalute si possono utilizzare addirittura per comprare il pane e la pasta nel negozio sotto casa, c’è chi è invece totalmente contrario, come ad esempio la Cina, che ha assolutamente vietato questo tipo di denaro. E l’India sembrerebbe accodarsi proprio ai vicini di casa cinesi, per lo meno stando alle ultime notizie che ci giungono proprio da quella parte del mondo. Tra i vari progetti del governo guidato dal premier Narendra Modi, vi è anche quello di creare un quadro di facilitazione per la creazione della valuta digitale ufficiale che sarà emessa dalla Reserve Bank of India”.

Bitcoin, la più famosa criptovaluta in circolazione (Adobe Stock)
Bitcoin, la più famosa criptovaluta in circolazione (Adobe Stock)

L’INDIA VIETA LE CRIPTOVALUTE, A MENO CHE NON SIANO DELLO STATO

POTREBBE INTERESSARTI Twitter e le criptovalute: ora esisterà un nuova divisione per gestirle

Attenzione però, perchè, come si suol dire in questi casi, non è tutto oro ciò che luccica. L’esecutivo di Modi specifica infatti che l’intenzione è quella di dare impulso alla criptovaluta ma non alle monete virtuali in generale: in poche parole, la moneta digitale può andare bene, purchè sia dello stato e sia sotto lo stretto controllo statale. Nulla quindi a che vedere con il mercato attuale dove Bitcoin ed Ethereum, giusto per citare i casi più noti, spopolano. Laith Khalaf, capo dell’analisi degli investimenti presso la piattaforma di investimento AJ Bell, ha spiegato a riguardo: «Il piano dell’India per vietare le criptovalute non ha causato lo stesso danno sul prezzo del bitcoin della repressione della Cina, ma segna comunque un altro ostacolo nel processo di crescita della criptovaluta», aggiungendo che era ormai inevitabile che le monete digitali continuassero a incontrare «una maggiore regolamentazione o addirittura dei divieti nel mondo».

POTREBBE INTERESSARTI Tim Cook si muove verso le criptovalute: anche Apple prenderà questo orientamento?

La scelta del governo di Nuova Dehli è stata comunicata attraverso un bollettino parlamentare in cui viene descritto come si muoverà il governo nell’immediato futuro sul tema, e nello stesso report si legge anche un paragrafo dal titolo La criptovaluta e il regolamento della legge sulla valuta digitale ufficiale, 2021. Nel testo viene specificato che l’obiettivo di tale regolamentazione è quello di «creare una moneta digitale ufficiale emessa dalla Reserve Bank of India» ma anche «vietare tutte le criptovalute private in India» a meno che il loro utilizzo non sia finalizzato «a promuoverne la tecnologia e la diffusione». La scorsa settimana il primo ministro Narendra Modi aveva bollato le monete virtuali come pericolose, in quanto potrebbero «rovinare le generazioni future».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here