Cosa c’entra l’aumento dei furti auto con gli AirTag? Ecco la connessione che nessuno si aspettava

0
493

Da quando Apple ha messo in commercio gli AirTag, i dispositivi che permettono di ritrovare un oggetto, sono aumentati i furti d’auto in Canada: come mai, vi starete domandando voi? Lo scopriamo in questo articolo.

La polizia di York ha scoperto un nuovo metodo utilizzato negli ultimi tempi dai ladri, per identificare delle auto di fascia alta, e rubarle. Il tutto, come anticipato sopra, sfruttando la tecnologia di riconoscimento degli AirTag. I ladri, infatti, riescono a seguire l’auto fino alla residenza del proprietario della stessa, quindi la rubano di notte, portandosi direttamente sul vialetto di casa del malcapitato.

FURTI D’AUTO IN CANADA GRAZIE AGLI AIRTAG: COME FUNZIONANO

POTREBBE INTERESSARTI MediaWorld lancia gli “Apple Days” con sconti senza pari

La polizia canadese ha diramato un vero e proprio allarme in quanto da settembre 2021, sono stati rubati ben 5 veicoli con questa metodologia in quel di York. In poche parole i criminali “puntano” un’auto, e ci applicano direttamente l’AirTag in posti non visibili, come ad esempio il gancio di traino o il tappo del serbatoio. Una volta collegato al proprio smartphone seguono il mezzo a quattro ruote fino a casa, e dopo di che entrano in azione, magari dopo un due/tre giorni di appostamento per carpire al meglio gli spostamenti della propria vittima. Se è vero che Apple ha introdotto la funzionalità anti-tracciamento, che avvisa gli utenti quando vi è un AirTag nelle vicinanze che non appartiene a loro e che li sta seguendo da un certo periodo, è vero anche che non tutti danno peso a queste notifiche, e soprattutto, non tutti sono dotati di un iPhone. Succede quindi che l’ignaro possessore d’auto viene di fatto pedinato fino a che una mattina si sveglia, esce di casa per salire sulla propria auto, ma questa è sparita. Secondo le forze dell’ordine, sebbene siano stati individuati solo cinque casi, è probabile che il fenomeno sia molto più ampio, e proprio per questo le autorità hanno messo in guardia i cittadini di York, ma in generale tutti i possessori di auto, soprattutto di modelli di lusso o di fascia medio-alta.

POTREBBE INTERESSARTI Nuovi pericoli di truffe con AirTag in modalità “Smarrito”: Una bella grana per Apple che corre ai ripari

E a proposito di AirTag, vi riportiamo una notizia senza dubbio più lieve rispetto a quella precedente, ovvero, la possibilità di acquistare un concorrente del dispositivo di casa Apple, decisamente di qualità ma meno costoso. Stiamo parlando precisamente di Tile Mate, che funziona proprio come il gadget della Mela: lo si applica sulle chiavi, sul telefono, il portafogli e via discorrendo, e tramite app permette di seguire la posizione dell’oggetto “scrutato”. Il suo costo su Amazon è alquanto allettante, in quanto si può portare a casa a soli 14.99 euro, con uno sconto pari al 40 per cento sul listino prezzi: un’occasione da non lasciarsi sfuggire ma anche un possibile regalo per il Natale 2021 ormai alle porte. Un pensiero gradito a chi ama la tecnologia e senza dubbio low cost.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here