Geniale o Folle? uno sviluppatore paga in Bitcoin chiunque giochi al suo videogame

0
1129

E’ il sogno di chiunque: essere pagati per giocare. Di solito sono infatti i giocatori a dover sborsare i loro soldi per poter acquisire, in questo o l’altro gioco, personaggi, skin, gemme o soldi virtuali per l’acquisto di oggetti o per progredire nei livelli del gioco.

Bitcoin 20211208 computermagazine.it
Bitcoin per giocare ai videogames (Adobe Stock)

Ma oggi potrebbe invece invertirsi la tendenza. Anzi sicuramente succederà. Infatti un game designer proveniente dal Colorado ha deciso di realizzare i sogni di queste persone pagando in criptovaluta gli utenti per ogni ora che viene passata a giocare.

Il game designer in questione si chiama David Hernandez, ed è uno sviluppatore di videogames di Loveland. Il videogioco creato da Hernandez si chiama Sword of the Magi ed è disponibile sia in versione PC che in versione mobile.

Criptovalute per giocare ai videogames? Ora si può

NFT - Crypto Art usati per pagare i gamers
NFT – Crypto Art usati per pagare i gamers

Di solito i giocatori sono abituati a spendere soldi per poter prendere una console, o acquistare l’ultimo videogioco uscito sul mercato, o solo abbellire il proprio personaggio con una nuova skin. Ma Hernandez ha deciso di invertire questa tendenza pagando gli utenti per ogni ora di gioco trascorsa su Sword of the Magi.

Non ho mai pensato che si potesse essere pagati per giocare ai videogiochi“, ha detto Hernandez, creatore di Sword of the Magi, che ha un design molto basilare che il developer descrive come “un mix tra Legend of Zelda e Final Fantasy“.

Proprio come qualsiasi altro gioco, il giocatore dovrà progredire nella storia, guadagnare punti esperienza e ricompense“, ha continuato Hernandez nella sua spiegazione. “Questo gli permetterà di guadagnare la valuta“. Hernandez pensa di retribuire i giocatori mille token per ogni ora giocata, tramite un software di trasferimento di criptovaluta.

LEGGI ANCHE >>> Google e Facebook sotto esame: quanto guadagnano questi colossi con ognuno di noi? e per ogni like?

La differenza tra questo videogioco e altre app che permettono di vincere denaro, secondo quanto dice Hernandez, è che Sword of the Magi non richiede investimenti iniziali. Lo sviluppatore infatti guadagna dal suo gioco ogni volta che i giocatori decidono di investire le criptovalute guadagnate sul proprio personaggio invece di incassare.

LEGGI ANCHE >>> Lenovo vuole popolare l’Isola di Robinson Crusoe: lo smartworking sarà possibile anche da lì

Il lancio di Sword of the Magi è previsto per la prima metà di dicembre, precisamente il prossimo 11 dicembre. “Ho già più di 200 persone iscritte“, ha detto Hernandez, che ha potuto finanziare il lancio del suo videogioco grazie a una campagna di crowdfunding e alla vendita di opere d’arte digitali. Spera anche di qualificarsi per una sovvenzione svizzera che prevede un fondo di ben 250mila dollari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here