No Vax all’attacco su Telegram: la “furia” ora si abbatte anche sul Diario di Anna Frank

0
658

Alcune persone contro il vaccino hanno voluto scatenare un vero e proprio putiferio su Telegram. Oltretutto ad andarci di mezzo è anche il Diario di Anna Frank, ma cosa è successo?

No Vax all'attacco su Telegram: la "furia" ora si abbatte anche sul Diario di Anna Frank
Questo gruppo No vax di Telegram si presenta in una maniera piuttosto ambigua – Computermagazine.it

Sono iniziate a circolare, già da un anno ormai, le prime dosi di diversi vaccini volti a neutralizzare, o comunque sia contenere, il Covid-19, e a quanto pare la situazione è decisamente migliorata rispetto a come si era presentata tempo addietro.

LEGGI ANCHE: Anche la figlia del primo astronauta è andata in orbita, ma il prezzo del biglietto è top secret

E se il 27 dicembre l’Europa si preparerà a festeggiare il Vaccine Day, i No vax, d’altro canto, proveranno a distruggerlo. Difatti, sono diventati molti di più con il passare dei mesi, e sembra che non smettano di crescere il numero di persone che non hanno intenzione di vaccinarsi.

Il ritrovo attuale dei No vax

Ma ciò che ha fatto scalpore non è tanto la questione in se per se, dal momento che oramai siamo abituati a vedere alcuni andare contro il vaccino, quanto più che i No vax abbiano deciso di creare dei gruppi Telegram dove parlare di tutto in tranquillità.

Questa, dunque, è diventata la piattaforma preferita da loro dal momento che possono ricevere più facilmente le notizie di cronaca generale al riguardo, oltre che ad avere la piena libertà sia di condividere eventuali contenuti che di dire qualunque cosa senza la minima ripercussione.

Il gruppo più famoso, e quello che attualmente sta avendo il maggior numero di segnalazioni, è chiamato il “Diario di Anna Novàx“, il quale pare che conti attualmente 644 membri attivi. Il paragone sarebbe quello di mettere sullo stesso piano la campagna vaccinale con gli eventi della Shoah in sostanza.

Ma non è la prima volta che accade una situazione simile con questa tipologia di persone, però non si era ancora visto un gruppo Telegram con una tale popolarità, motivo per cui è finito nell’occhio del ciclone in breve tempo praticamente.

Al suo interno è possibile vedere diversi post contro i vaccini, sia seri che ironici, oltre che una serie di Green Pass con l’obiettivo di deriderli. In aggiunta, gli utenti riportano fake news, informazioni estratte da articoli senza nessun contesto e alcuni testi modificati per prendere in giro l’argomento o chi li scrive.

LEGGI ANCHE: Con Quest, potete provare il potentissimo Dyson tramite realtà virtuale

Un esempio lampante al riguardo è quello del Figliuolo, la cui nota importante viene cambiata in questo modo: “Il Generalissimo Figliuolo è felice della nuova travolgente vittoria. Sotto la sua guida ferma e inflessibile abbiamo quasi raggiunto il traguardo delle 100M di in()culazioni. Il Generalissimo annuncerà presto l’offensiva invernale, volta a sradicare definitivamente il virus, infame nemico della nostra libertà“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here