Come creare da soli un NFT senza saper usare linguaggi di programmazione?

0
1337

Se qualcuno di voi fosse interessato alla creazione di un NFT, un token crittografico o non fungible token, questo è il posto giusto per voi.

Guida agli NFT, 22/12/2021 - Computermagazine.it
Guida agli NFT, 22/12/2021 – Computermagazine.it

Durante un incontro recente fra i Legal Hacker Roma è stato infatti mostrato come creare appunto un NFT senza avere una laurea in ingegneria informatica o comunque essere un addetto ai lavori ed in grado di comprendere il linguaggio di programmazione dei computer. Rispetto a quanto molti potrebbero pensare si tratta di un procedimento abbastanza semplice, grazie anche al fatto che vengono messi a disposizione degli utenti alcune funzionalità presso i più noti marketplace di NFT. Partiamo dal dire che l’asset, ovvero, l’oggetto digitale che vogliamo creare, può essere un’immagine, un video, una gif o una canzone, in generale. Qualsiasi contenuto digitale di cui vogliamo ricondurre la sua proprietà a noi

Guida agli NFT, 22/12/2021 - Computermagazine.it
Guida agli NFT, 22/12/2021 – Computermagazine.it

LA GUIDA PASSO-PASSO E SEMPLICISSIMA, PER CREARE UN NFT

POTREBBE INTERESSARTI Tendenze tech del 2022, dagli NFT al Metaverso: tutto ciò che a breve vedremo

Ogni Token, inoltre, ha un unico tokenURI contenente tutti i metadati dell’asset che indicano le caratteristiche dello stesso come ad esempio descrizione, nome, file di riferimento, e via discorrendo. La gran parte degli NFT di oggi sono presenti su blockchain Ethereum, di conseguenza eccovi quali sono gli step necessari per creare gli oggetti digitali, così come riportato da agendadigitale.et. Prima di tutto bisogna avere la criptovaluta necessaria per pagare le commissioni necessarie per validate la transazione. Inoltre, servirà dotarsi di un wallet apposito e crearsi un account. Il secondo step sarà visitare il sito OpenSea e collegare il wallet. Dopo di che andremo sul menù di navigazione dello stesso sito, e cliccheremo su “create”, dove verremo reindirizzati alla pagina dove potremo realmente creare il nostro NFT.

POTREBBE INTERESSARTI Vodafone si dà alla beneficenza e lo fa col digitale: all’asta uno “storico” NFT

Dopo di che andremo a selezione il file che ci interessa, che deve avere una dimensione massimo di 100 megabyte, basta che sia in uno dei formati supportati dalla piattaforma. A quel punto gli assegneremo un nome, e gli affideremo un link esterno che verrà visualizzato su OpenSea per fornire maggiori informazioni, quindi la descrizione del nostro oggetto, e la collezione a cui apparterrà il nostro NFT. Bisognerà poi scegliere la quantità di token da creare, e il gioco sarà fatto. In merito al pagamento, una volta creato il nostro oggetto, non spenderemo alcun soldo, ma la transazione avverrà in un secondo momento, quando decideremo di metterlo in vendita o di trasferirlo ad un altro utente. Un’operazione quindi decisamente semplice, alla portata di tutti, e senza avere alcuna particolare capacità a livello computeristico: a questo punto non ci resta che “metterci sotto” e provare a creare anche noi un NFT esclusivo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here