Vodafone si dà alla beneficenza e lo fa col digitale: all’asta uno “storico” NFT

0
271

Tanta speculazione attorno a agli NFT, acronimo di non-fungible token, un tipo speciale crittografico che rappresenta l’atto di proprietà e il certificato di autenticità di un bene unico. Ma per fortuna anche tanta beneficenza attorno agli “anti-bitcoin” (criptovalute per natura fungibili).

NFT 20211216 cmag
NFT – Non Fungible Token (Adobe Stock)

Il 21 dicembre Vodafone metterà all’asta uno “storico” NFT, da pagare questo sì in criptovalute, nello specifico in Ether, il cui ricavato andrà all’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite specializzata nella gestione dei rifugiati, a cui fornisce protezione internazionale ed assistenza materiale, per sostenere gli 82,4 milioni di persone costrette a fuggire dalle proprie abitazioni a causa di conflitti e persecuzioni.

L’asta verrà organizzata in Francia, attraverso una vendita unica organizzata dalla casa d’aste Aguttes, con sede a Neuilly-sur-Seine, nella regione dell’Île-de-France, poco fuori Parigi, molto nota nel settore. Ma cos’è questo storico NFT? Nient’altro che il primo sms mai scritto.

La storicità di Richard Jarvis

Vodafone 20211216 cmag
Vodafone mette all’asta un NFT (Adobe Stock)

Il primo SMS al mondo è stato ricevuto tramite la rete Vodafone da Richard Jarvis, direttore dell’operatore di telecomunicazioni Vodafone, il 3 dicembre 1992. Il messaggio era “Buon Natale”. L’NFT e il relativo smart contract rappresentano la proprietà esclusiva di questo storico artefatto digitale.

E’ stato classificato come Token non fungibile ERC-721, ID token: 1, coniata il XX dicembre 2021, ed. 1/1. Un NFT visual 3D in Acrilico che mette in scena il cellulare che ha ricevuto il primo SMS. L’animazione mostra su uno schermo digitale una replica del protocollo di comunicazione originale del primo SMS al mondo. L’NFT associato, Non-Fungible Token, è una replica del protocollo del primo SMS al mondo.

Lo smart contract NFT rappresenta la proprietà esclusiva di una replica digitale dettagliata e unica del protocollo di comunicazione originale che ha trasmesso il primo SMS al mondo. L’esclusiva NFT è stata coniata in un’edizione di 1 e Vodafone assicura di non coniare un’altra NFT dal primo SMS al mondo in futuro. Lo smart contract dà anche accesso a un certificato emesso da Vodafone che conferma l’autenticità e l’unicità di questo NFT del primo SMS al mondo.

LEGGI ANCHE >>> Bill Gates rinuncia allo Spazio e si concentra sui problemi della Terra: investimento in controtendenza?

L’acquirente del lotto, fa sapere Aguettes, riceve i seguenti beni: un certificato che garantisce l’autenticità e l’unicità del NFT “Merry Christmas” The World’s First SMS al proprietario, firmato dal CEO di Vodafone Group Nick Read (Smart Contract/Token ID/Mint-Date/Edition 1/1), una replica dettagliata del protocollo di comunicazione originale creato da Vodafone, che documenta l’invio/ricezione del primo SMS al mondo, la replica come file PCAP, nonché la replica del protocollo di comunicazione originale come file TXT (versioni codificate/non codificate) e come file PDF (versioni codificate/non codificate).

LEGGI ANCHE >>> Ricordate i Google Glass? Bene, questo nuovo team avrà il compito di rilanciarli e farli diventare i più evoluti sul mercato

Come bene fisico, all’atto pratico, una cornice digitale (29×19,5 cm) con dentro un frame nel quale viene mostrata un’animazione 3D in cui il telefono cellulare viene presentato al momento della ricezione del primo SMS al mondo. Avrà anche un file MP4 come versione digitale e una versione animata dell’intera replica del codice del protocollo di comunicazione originale, che documenta sia l’invio che la ricezione del primo SMS al mondo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here