L’incredibile storia di un drone che salva un uomo in arresto cardiaco col defibrillatore

0
82

Tecnologia che salva la vita: una storia sorprendente che racconta come le nuove macchine possano anche salvare la vita dell’uomo.

Drone che atterra
Drone di pronto soccorso Photo by Diana Măceşanu on Unsplash
07/01/2022 – ComputerMagazine.it

Siamo già stati testimoni di alcuni episodi del genere. Ma, certe storie ci fanno capire che le aziende impegnate nella progettazione di nuove apparecchiature autonome stanno lavorando nel modo giusto.

Abbiamo visto, negli ultimi anni, come gli Apple Watch siano stati efficaci nell’individuare anomalie o malattie cardiache. Allo stesso tempo, la presenza del saturimetro sui nuovi smartwatch ci è stata di grande aiuto in questo periodo di pandemia. E sarà ancora così quando saranno disponibili i modelli che monitorano i livelli di glicemia.

Stiamo parlando, chiaramente, di un tipo di macchine progettate non specificamente per monitorare la salute, ma semplicemente di supporto. Così è stato per il drone appartenente all’Emergency Medical di Everdrone, un servizio di pronto soccorso svedese che si avvale dell’aiuto dei droni.

In questo caso, il sistema di droni di Everdrone è stato pensato proprio per le forniture mediche di emergenza. D’altra parte, il cosiddetto aeromobile a pilotaggio remoto è stato creato per trasportare carichi in modo rapido. Ecco perché risulta particolarmente efficiente in certi casi di assistenza sanitaria.

POTREBBE INTERESSARTI –> Un mostro di drone: in Italia già operativo il primo servizio on-demand per un quadricottero da 100Kg di capacità

L’uomo in arresto cardiaco salvato da un drone

Drone
Drone in volo Photo by Paola Aguilar on Unsplash
07/01/2022 – ComputerMagazine.it

È accaduto agli inizi del dicembre scorso, esattamente il 9 mattina, a Trollhättan, in Svezia. Il dottor Mustafa Ali si stava recando a lavoro presso l’ospedale locale. Era in auto e, ad un tratto, guardando fuori dal finestrino, vede un uomo svenuto sul vialetto di casa:

Ho capito immediatamente che qualcosa non andava e mi sono precipitato a soccorrere l’uomo. Mentre facevo la RCP (Rianimazione Cardio Polmonare, ndr), ho chiesto ad un passante di chiamare il 112 (numero di emergenza in Svezia) e, pochi minuti dopo, ho visto qualcosa volare sopra la mia testa: era un drone con un defibrillatore!

In pochissimo tempo, l’Emergency Medical Delivery Service di Everdrone si è adoperata per inviare un drone con defibrillatore al seguito. A quanto pare, dalla chiamata all’arrivo del drone sarebbero trascorsi appena tre minuti, un tempo impossibile per un ambulanza. Naturalmente, c’è stata una coincidenza di eventi perfetti per l’uomo in fin di vita: la prontezza del dottore è stata determinante.

In seguito ai primi soccorsi, il paziente è stato trasferito urgentemente in ospedale. Oggi ha la possibilità di raccontare la vicenda ed esprimere la sua gratitudine:

Non riesco ad esprimere a parole la mia gratitudine per questa nuova tecnologia che ha consegnato tempestivamente il defibrillatore. Se non fosse stato per il drone probabilmente non sarei qui. È una tecnologia rivoluzionaria che dovrebbe essere disponibile ovunque: gli arresti cardiaci possono capitare a chiunque, non solo agli anziani con arteriosclerosi.

POTREBBE INTERESSARTI –> TP Link ha presentato il router con le antenne “mobili”: sarà in grado di adattarsi sempre per ottimizzare il Wi-Fi

Come ha sottolineato Everdrone, è la prima volta che un drone autonomo interpreta un ruolo preponderante nella salvezza di una vita umana.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here