Gmail cambierà profondamente: dall’8 febbraio al via con la nuova versione

0
686

Gmail si appresta ad essere radicalmente rinnovata, con modifiche che riguarderanno tanto l’aspetto esteriore quanto l’esperienza degli utenti. Le parole d’ordine saranno semplificazione e unificazione delle interfacce dei prodotti Google, in funzione di Material You.

email
I cambiamenti di Gmail fanno parte di una nuova concezione nell’utilizzo dei servizi Google – Computer Magazine

E’ tempo di cambiamenti per il servizio email più utilizzato al mondo. Gmail infatti sta per trasformarsi, mettendo in atto una serie di modifiche nell’ottica dell’integrazione dei servizi e dell’uniformazione nell’interfaccia dei prodotti Google. Le modifiche riguarderanno anche il design, che cambierà il volto dei servizi Google e Android.

Per quanto riguarda l’integrazione, sarà possibile accedere più facilmente, tramite Gmail, agli altri servizi, come ad esempio Google Meet (che ha a sua volta presentato importanti novità, come la traduzione simultanea delle trascrizioni e le stanze da 500 utenti). Il passaggio tra servizi sarà quindi reso più facile, pratico ed intuitivo.

Dal lato interfaccia invece, Google sta mettendo in atto una trasformazione che renderà tutti i suoi servizi più uniformi, evitando le differenze nell’interazione che possono portare a difficoltà nell’utilizzo. Per questo tutti i servizi della società californiana saranno resi più esteticamente e funzionalmente simili nel design e nelle modalità d’uso.

Per fare questo, Google sta introducendo il suo nuovo design ufficiale, ovvero Material You; questo andrà a sostituire Material Design, introdotto nel 2014. Material You sarà implementato a partire dai device Pixel ed Android 12 e modificherà profondamente l’esperienza degli utenti.

Un design umanistico tra funzionalità ed emozione

colors
Il nuovo design dei servizi Google unirà la scienza dei colori ad un approccio interattivo con le emozioni degli utenti – ComputerMagazine.it

I cambiamenti introdotti da Gmail non riguarderanno solo l’aspetto esteriore del servizio, per renderlo più moderno ed aggiornare le linee ed i colori della versione del 2014; al contrario, Google aspira a creare un nuovo concetto di design che possa unire funzionalità ed esperienza dell’utente.

La compagnia di Mountain View ha definito Material You un design umanistico, capace di coniugare le funzioni pratiche con le emozioni e la sensibilità dell’utente, tramite una personalizzazione interattiva. Una sfida per seguire ed ampliare il trend di un’internet sempre più realistico ed integrato con l’utente, senza però far venire meno la praticità.

Nella visione di Google infatti è importante un design che renda l’esperienza sempre più cucita non solo sui bisogni, ma anche sulle sensazioni dell’utilizzatore. Per questo, ad esempio, è stata messa in atto una sinergia tra la scienza dei colori e lo studio, anche tramite big data, delle interazioni degli utenti.

L’elemento esteriore quindi non sarà fine a sè stesso, ma farà parte della trasformazione dei servizi. I tre elementi principali di integrazione, uniformazione e design sono quindi tre facce della stessa medaglia, nell’ottica della tendenza generale di una connessione uomo-macchina sempre più vicina ed intima, i cui risvolti sono ancora da scoprire.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here