Attenzione a FitBit Ionic: pioggia di segnalazioni sullo smartwatch che va a fuoco

0
438

Il modello nell’occhio del ciclone è il FitBit Ionic, la cui distribuzione venne avviata nel 2017 ed interrotta nel 2021: quasi 200 le lamentele giunte da tutto il mondo e circa 120 le segnalazioni di ustioni fino al terzo grado che sembrano essere state causate da un difetto di surriscaldamento.

FitBit ComputerMagazine.it 2 Marzo 2022
FitBit Ionic nell’occhio del ciclone per problemi di surriscaldamento della batteria – ComputerMagazine.it

FitBit, la società statunitense di trackers per il fitness con sede legale a San Francisco, acquistata da Google nel 2019 per la somma di 2,1 miliardi di dollari, si è trovata a fare i conti con un difetto rilevato in un dispositivo della propria linea di smartwatch.

Lo ha ammesso lanciando un comunicato ufficiale la stessa società: “Il modello Ionic potrebbe surriscaldarsi e bruciarsi”. Per alcuni utenti del marchio, purtroppo, l’inconveniente si è tramutato in incidente grave vero e proprio, causando ustioni fino al terzo grado. 

Come ha riferito la Commissione per la sicurezza dei prodotti di consumo degli USA, sono state più di cento le persone che hanno riferito il problema dello smartwatch, causato da un eccessivo surriscaldamento della batteria, ai quali FitBit ha prontamente indicato di “interrompere immediatamente l’utilizzo degli smartwatch Ionic” e le modalità per richiedere il rimborso.

Il richiamo dei modelli ed il rimborso per gli utenti

FitbitStand ComputerMagazine.it 2 Marzo 2022
Come richiedere il rimborso a FitBit – ComputerMagazine.it

Il rimborso previsto da FitBit ammonta a 299,00 dollari a cui si aggiunge un ulteriore sconto del 40% per un nuovo acquisto. Nel frattempo, il modello Ionic “FB503” è stato richiamato dagli stores e dallo scorso Dicembre non risulta più in commercio. 

La produzione del modello era stata interrotta nel 2020, ma le scorte, a partire dal loro lancio di distribuzione nel Settembre 2017, erano state commercializzate fino solo a pochi mesi fa, al termine del 2021. 

Nel mondo, le segnalazioni totali sono state poco meno di trecento, tra le quali 115 per surriscaldamenti lievi negli Stati Uniti, 59 al di fuori degli USA e 120 di ustioni più o meno severe, alcune addirittura di terzo grado.

Per richiedere il ritiro ed il rimborso, sul sito web di FitBit è possibile avanzare la richiesta in un’apposita sezione dedicata, all’interno della quale la società informa gli utenti di non indossare né utilizzare più gli smartwatch, anche nel caso di un loro apparente corretto funzionamento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here