iPhone a noleggio con una piccola rata mensile: secondo Bloomberg sarà questa la strategia nel futuro di Apple

0
445

Secondo gli autorevoli colleghi d’oltreoceano di Bloomberg, nel futuro della mela ci sarà il noleggio. Oltre al classico metodo di pagamento in un’unica soluzione – o a rate – la mela proporrà ai suoi acquirenti l’acquisto a noleggio, che consentirà di possedere l’ultimo modello a fronte di un piccolo esborso mensile.

iPhone 13 Alpine Green - 250322 www.computermagazine.it
iPhone 13 Alpine Green – 250322 www.computermagazine.it

Era nell’aria da un po’, ed oggi tutto lascia intendere che si andrà proprio in questa direzione. Secondo Bloomberg, nel futuro della mela ci sarà l’acquisto a noleggio dei suoi dispositivi. Parliamo ovviamente di iPhone come oggetto più popolare della gamma di Cupertino, ma questa modalità potrebbe essere estesa anche a tutti gli altri accessori e device in vendita negli Apple Store.

A pochi giorni dalla messa in commercio del nuovo iPhone 13 e iPhone 13 Pro in colorazione verde alpino, i rumor spingono tutti nella direzione di un futuro rivoluzionato sotto il profilo dell’acquisto di iPhone. In buona sostanza, la spesa per il nuovo modello di melafonino si andrà ad accodare al sempre più lungo elenco delle cosiddette “spese ricorrenti” – insieme a Netflix, Amazon Prime, Disney+ e così via.

Apple: la nuova strategia “a noleggio” farà aumentare gli introiti

iPhone 13 Pro - 250322 www.computermagazine.it
iPhone 13 Pro – 250322 www.computermagazine.it

Una strategia che abbasserà il giro di introiti nel breve periodo, ma che consentirà un’entrata costante nel tempo e risorse fresche da reinvestire nella ricerca e sviluppo in quel di Cupertino. In altre parole, almeno sul lungo periodo, Apple dovrebbe giovare da questa nuova politica, aumentando ulteriormente i suoi già enormi introiti. Basti pensare che nel solo 2021 iPhone ha fatto registrare oltre 192 miliardi di dollari di cui la metà finiti nelle tasche di Apple.

Tecnicamente l’abbonamento per iPhone – o qualsivoglia altro device della mela – si aggiungerà a quelli già in essere per Apple Music, Apple Arcade, iCloud e così via. Ovviamente si tratterà di un esborso ben più alto, ma pur sempre contenuto rispetto all’acquisto una tantum del prodotto. La logica alla base di questa strategia non è quella di suddividere la spesa finché l’utente potrà dire di essere possessore del dispositivo, tanto più quella di tenere appioppati al sistema gli acquirenti fintanto che vorranno un iPhone.

Inoltre, questa strategia incoraggerà i nuovi, papabili clienti ad entrare a far parte del mondo Apple, forti di un esborso economico contenuto e sostenibile per tutte le tasche. Secondo Bloomberg questa nuova strategia potrebbe prendere piede nel corso del 2023 con l’arrivo dei nuovi iPhone 14 e iPhone 14 Pro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here