Conti, il gruppo hacker ha le ore contate: taglia di 10 milioni di dollari dal governo USA

0
200

Il governo degli Stati Uniti, per l’esattezza il Dipartimento di Stato Usa, ha dichiarato ufficialmente guerra al gruppo di hacker che opera con il ransomware Conti.

Ransomware Conti, 10/5/2022 - Computermagazine.it
Ransomware Conti, 10/5/2022 – Computermagazine.it

Nel dettaglio, si è deciso di istituire una taglia fino a 10 milioni di dollari per tutti coloro che sono in grado di condividere informazioni basilari che possano portare alla loro identificazione, e quindi localizzazione e cattura. Sempre il Dipartimento Usa ha previsto una ricompensa di altri cinque milioni di dollari per chi dovesse condividere informazioni che possano condurre all’arresto e/o alla condanna di qualsiasi individuo di qualsiasi altra parte del mondo, che possa aver partecipato o che comunque abbia tentato di partecipare ad un attacco informatico tramite il ransomware Conti.

Ransomware Conti, 10/5/2022 - Computermagazine.it
Ransomware Conti, 10/5/2022 – Computermagazine.it

GOVERNO USA, TAGLIA DA 10 MILIONI DI DOLLARI A CHI FORNISCE INFO PER LA CATTURA DEGLI HACKER CHE USANO “CONTI”

“Il gruppo Conti ransomware – si legge sul sito governativo degli Stati Uniti – è stato responsabile di centinaia di attacchi ransomware negli ultimi due anni. L’FBI stima che a gennaio 2022 ci siano state oltre 1.000 vittime di attacchi associati al ransomware Conti con pagamenti superiori a 150.000.000 di dollari, rendendo la variante Conti Ransomware il ceppo di ransomware più “costoso” mai documentato”.

LEGGI ANCHE → ***

“Nell’aprile 2022 – si legge ancora – il gruppo ha dato vita ad un attacco ransomware contro il governo del Costa Rica che ha avuto un grave impatto sul commercio estero del Paese, interrompendo le sue piattaforme doganali e fiscali. Offrendo questa ricompensa, gli Stati Uniti dimostrano il loro impegno a proteggere le potenziali vittime di ransomware in tutto il mondo dallo sfruttamento da parte dei criminali informatici. Cerchiamo di collaborare con nazioni disposte a rendere giustizia alle vittime colpite dal ransomware”.

LEGGI ANCHE → Truffa multi-milionaria: hackerato uno degli account più famosi di NFT

Questi tipi di ricompense rientrano nel Transnational Organized Crime Reward Program gestito dal Dipartimento di Stato e in coordinamento con le forze dell’ordine federali, nato nel 1986 e che fino ad oggi ha elargito 135 milioni di dollari di ricompense a chiunque abbia fornito informazioni importanti in merito ai criminali della rete ricercati. “Più di 75 criminali transnazionali e importanti trafficanti di stupefacenti – ha aggiunto e concluso il sito governativo – sono stati assicurati alla giustizia nell’ambito del TOCRP e del Narcotics Rewards Program (NRP)”. Anche se ovviamente non basta un antivirus in casi di attacchi di questo tipo, vi consigliamo comunque di installarle sempre uno sulla vostra “macchina” e su Amazon vi sono diverse offerte molto interessanti a riguardo, a cominciare da McAfee, in vendita a soli 17.49 euro su Amazon. Se invece preferite un classico come Norton, il prezzo sale a 24.99 euro, mentre per il Panda Dome bisognerà mettere in preventivo una spesa di 22.50 euro

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here