ADAS di Tesla sotto inchiesta dell’NHTSA con pesanti accuse: l’Autopilot continua a mostrare problemi

0
319

Tesla si è ritrovata – ancora una volta ad affrontare un nuovo problema del quale è protagonista: vediamo la vicenda al completo.

ADAS di Tesla sotto inchiesta dell'NHTSA con pesanti accuse: l'Autopilot continua a mostrare problemi
Le segnalazioni effettuate contro Tesla, in realtà, non sono poche – Computermagazine.it

La NHTSA, acronimo di National Highway Traffic Safety Administration, ha rimesso sotto inchiesta l’ADAS di Tesla a causa di alcuni problemi passati e di diversi dilemmi tutt’ora presenti. L’ente per la sicurezza stradale ha avviato un totale di 38 indagini speciali su incidenti che coinvolgono veicoli Tesla dove si ritiene che potrebbero essere stati coinvolti dei sistemi avanzati di assistenza alla guida e il pilota automatico, che sono del tutto gestiti dal programma dedicato alla guida autonoma FSD nell’attuale versione Beta.

Queste ricerche hanno assolto da ogni accusa possibile Tesla: molto spesso la colpa è riconducibile alla mancanza di attenzione del guidatore, nonostante sia espressamente richiesta dal programma stesso. Però è proprio l’anno scorso l’NHTSA aveva annunciato l’avvio di un’indagine su Tesla Autopilot dopo aver identificato 11 incidenti che coinvolgono veicoli Tesla, i quali sono stati incapaci di riconoscere mezzi di primo intervento. In seguito, nello specifico nel giugno 2022, l’inchiesta è passata di grado, divenendo un’analisi ingegneristica.

I dubbi degli esperti in materia

ADAS di Tesla sotto inchiesta dell'NHTSA con pesanti accuse: l'Autopilot continua a mostrare problemi
L’azienda di Elon Musk ha sempre avuto problemi con l’Autopilot – Computermagazine.it

Gary Peters, il senatore degli Stati Uniti, e Jan Schawosky, il rappresentante, ambedue membri del Partito Democratico che presiedono le sottocommissioni di supervisione della sicurezza automobilistica, hanno affermato di aver mandato una lettera per accelerare la conclusione dell’indagine sottolineando come l’agenzia disponga di risorse e autorità legale sufficienti per indagare a fondo sui sistemi avanzati di assistenza alla guida: “…Dato il numero crescente di decessi che coinvolgono veicoli Tesla che si schiantano contro i autoarticolati … l’NHTSA ha preso in considerazione l’apertura di un’indagine sui difetti in questo problema? … L’NHTSA trova un equilibrio tra completezza investigativa e affrontare i rischi urgenti ed emergenti per la sicurezza dei veicoli a motore?“.

Parla in merito all’argomento pure Ralph Nader, cioè l’ex candidato alla presidenza, il quale ha inviato a sua volta una lettera pubblica alla NHTSA a cui domanda di imporre la rimozione del programma FSD Beta dai veicoli Tesla: “Chiedo alle autorità di regolamentazione federali di agire immediatamente per prevenire le crescenti morti e feriti causati dall’omicidio colposo di Tesla che si schiantano a causa di questa tecnologia. La National Highway Traffic Safety Administration ha l’autorità di agire rapidamente per prevenire tali disastri e ha studiato Tesla e la sua tecnologia Full Self-Driving per diversi anni. NHTSA deve utilizzare la sua autorità di richiamo di sicurezza per ordinare che la tecnologia FSD venga rimossa in ogni Tesla“.

🔴 Fonte: www.hwupgrade.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here