La tecnologia che ci sorveglia: smartwatch e scan del volto terranno sotto controllo immigrati condannati

0
168

Il Regno Unito vuole progettare una nuova innovazione del tutto diversa dalle altre e che potrebbe, molto probabilmente, essere di supporto per le autorità che devono controllare dei possibili criminali. Ma in che modo lo dovrebbero fare?

La tecnologia che ci sorveglia: smartwatch e scan del volto terranno sotto controllo immigrati condannati
Molti hanno già criticato questa idea ritenendola forzata ed inutile – Computermagazine.it

È arrivato il momento di analizzare quel tipo di idea della quale potremmo non essere per niente d’accordo, ma che potrebbe essere messa in atto in vista del fatto che in molti l’abbiano proposta. Il tutto sembra dipenda unicamente dalle esigenze altrui e da quello che si abbia intenzione di fare, soprattutto in vista del fatto che ci siano state alcune situazioni alquanto spiacevoli.

Ma di che parliamo con esattezza? Gli immigrati coinvolti in un crimine nel Regno Unito, da quel che sia stato detto, potrebbero presto essere costretti a effettuare ben cinque scansioni digitali del proprio viso da inviare alle autorità tramite uno speciale orologio smart.

Il funzionamento dello smartwatch

La tecnologia che ci sorveglia: smartwatch e scan del volto terranno sotto controllo immigrati condannati
Alcuni individui potrebbero essere soggetti a dei forti controlli da parte delle autorità – Computermagazine.it

Il ministero della giustizia britannico ha preso in carica la richiesta valutando la seguente soluzione come meglio può. Però, una parte della popolazione, basandosi sulle informazioni che ha potuto ottenere, afferma che possa essere una vera e propria violazione della privacy dato che una sorveglianza costante, derivata soprattutto da dispositivi elettronici, potrebbe risultare essere disumana se non del tutto imprecisa o superflua ai fini di questo piano.

E in aggiunta, secondo dei documenti interni del 2021, i quali sono stati ottenuti principalmente dal quotidiano The Guardian, gli immigrati in UK sotto sorveglianza dell’Home Office Satellite Tracking Service saranno sottoposti ad un monitoraggio quotidiano da remoto per mezzo di un device assicurato al polso o alla caviglia. Al riguardo diciamo che potrebbe trattarsi di uno smartwatch, il quale avrà una telecamera che i sorvegliati dovranno utilizzare per inviare foto del proprio volto ogni giorno. Queste, come abbiamo detto, verranno controllate a distanza con dei sistemi automatici di riconoscimento facciale.

Ma che cosa accadrebbe in caso il controllo effettuato dovesse fallire? L’immigrato dovrà inserire sul sistema le proprie generalità in sostanza. Attualmente il governo del Regno Unito ha stretto un accordo da 6 milioni di sterline a maggio con Buddi Limited, che fornirà uno speciale smartwatch di sorveglianza. Il gruppo che abbiamo appena nominato produce braccialetti smart che vengono usati come dispositivo di emergenza per anziani che vivono da soli e in completa autonomia.

🔴 Fonte: www.adnkronos.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here