Così i russi tornano a leggere le notizie dal mondo dopo la censura applicata da Mosca

0
191

Il progetto informatico, battezzato Samizdat Online, consente di attingere a notizie, dati ed informazioni censurate anche quando visitato nei Paesi presso cui vige la censura, attraverso il potenziamento del processo di registrazione di domini liberi e la diffusione automatica degli articoli. Ecco di cosa si tratta.

Samizdat Online Censura ComputerMagazine.it 12 Settembre 2022
Samizdat Online è datato ideato e realizzato per aggirare la censura di informazioni e notizie in Russia ed in Bielorussia – ComputerMagazine.it

E’ stato ideato da Yevgeny Simkin, fondatore di una società di ingegneria del software, per aggirare la censura in Russia ed in Bielorussia, ma non solo: il progetto, battezzato Samizdat Online, consente a chiunque si trovi in regimi di oscurantismo sparsi nel mondo di avere accesso a notizie, dati ed informazioni bloccate.

La piattaforma mette in atto questo stratagemma: siccome i siti web censurati non sono raggiungibili al loro dominio di origine, Samizdat Online li ripubblica su nuovi domini e consente il collegamento verso le loro pagine tramite link definiti “SOS”. Per poterlo fare, Samizdat Online deve ottenere il consenso da parte dei siti oscurati di diffondere i loro contenuti.

E sono già una dozzina circa le pubblicazioni bloccate in Russia ed in Bielorussia ad aver dato consenso a Simkin e soci di prelevare e diffondere i loro contenuti attraverso questo metodo, riuscendo così a continuare la propria attività di divulgazione e diffusione di notizie online.

Come funziona Samizdat Online: le caratteristiche principali del sistema

Samizdat Online ComputerMagazine.it 12 Settembre 2022
A differenza dei sistemi VPN e TOR, Samizdat Online non richiede competenze tecniche per essere utilizzato – ComputerMagazine.it

Il portale si appoggia ad un server primario che ha il compito di generare i nuovi domini. Questo server comunica con numerosi altri server di tipo secondario, decentralizzati, che ospitano “fisicamente” i domini registrandoli in modalità randomica. Infine, la randomizzazione include i domini per la generazione dei link SOS.

E, a differenza di altri metodi di bypassaggio della censura, come VPN o TOR, Samizdat Online non richiede ai propri utenti competenze tecniche di alcun genere: è sufficiente visitare la piattoforma e cliccare sui contenuti di proprio interesse, dopodiché si verrà rendirizzati ad una URL composta da una stringa ipertestuale che cripta i dati della pagina di origine.

“L’obiettivo – ha dichiarato Simkin – è far sì che le popolazioni di Russia e Bielorussia inizino a farsi venire seri dubbi su ciò che i loro governi stanno facendo. Cerco di fare solo questo: seminare il dubbio in queste popolazioni”. Per visitare la piattaforma, ecco il link.

 

🔴 FONTE: www.wired.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here