Spotify Wrapped 2020, ecco i brani più ascoltati dell’anno

0
384
Spotify

E’ giunto il momento dello Spotify Wrapped 2020. Per quei pochi di voi che non sapessero di cosa si tratta, è la classica playlist annuale elaborata dalla stessa piattaforma musicale streaming tenendo conto delle canzoni più ascoltate durante l’anno che volge alla conclusione. Si tratta di una playlist personale, elaborata in base alle frequenze di ascolto di ogni singolo utente di Spotify, e di conseguenza ognuna risulta essere diversa dall’altra. E’ il terzo anno consecutivo dopo il 2018 e il 2019, che Spotify realizza questa speciale “classifica” e la novità di quest’anno è l’aggiunta di informazioni sui podcast più ascoltati, nonchè i mini quiz che servono per scoprire quanto ne sapete di musica. Vediamo quindi nel dettaglio come fare lo Spotify Wrapped 2020; due sono i metodi, a cominciare dall’utilizzato dell’applicazione, attraverso l’apposito banner/pulsante che trovate in home page.

Spotify, il logo

SPOTIFY WRAPPED 2020: ECCO COME GENERARLO

Se invece voleste fare lo Spotify Wrapped 2020 tramite personal computer, dovrete accedere al sito 2020.byspotify.com/br quindi digitare su “Accedi per vedere la tua retrospettiva 2020”, accedendo poi con le vostre credenziali. A quel punto verrà generata in automatico la playlist più ascoltata del 2020, dopo di che bisognerà fare click su “Your Retrospective 2020”, che permetterà di farvi ascoltare le storie più ascoltate riguardanti artisti e curiosità varie. La playlist è modificabile cliccando sull’icona del suono, e quando sarà pronta, sarà poi condivisibile sui social attraverso l’opzione “Condividi questa storia”, posizionata in fondo allo schermo. Oltre a fornire l’elenco delle canzoni e dei podcast più ascoltati, Spotify fornisce anche il numero di stream eseguiti di un determinato brano/album. Come detto sopra, la novità riguarda alcuni quiz durante l’elaborazione della playlist, come ad esempio intuire quale sia il decennio musicale più ascoltato durante il 2020, oppure, l’artista più “streammato”, nonché le ore passate sull’app. La playlist finale viene generata con una foto in cui vengono elencati il numero totale di minuti ascoltati, le prime 5 canzoni, gli artisti più sentiti, e il genere preferito.

LEGGI ANCHE Hacker sfruttano Spotify per rubare credenziali ed inserirle in un cloud

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here