Primi dubbi sul vaccino Pfizer: segnalate diverse reazioni avverse

0
167

Tutti i vaccini possono portare delle controindicazioni. Nel caso del vaccino Moderna, si registrano le prime otto reazioni allergiche.

Vaccino anti-Covid
Vaccino anti-Covid Photo by RF._.studio from Pexels

I dubbi non riguardano la scelta di sottoporsi o meno al vaccino. Sotto quell’aspetto, non dovrebbero essercene. Il problema sussiste in relazione all’efficacia. È opinione comune, ormai, che il vaccino non riesca a dissipare totalmente il virus, specialmente da quando è sopraggiunta la cosiddetta “variante inglese”.

Il timore cresce e, non a caso, il Governo interviene con norme sempre più drastiche. La scorsa settimana si sono registrate le prime reazioni allergiche al farmaco Pfizer-Biontech. Al momento, risultano 8 in tutto.

POTREBBE INTERESSARTI –> Iliad Flash 70 è la prima offerta 5G dei francesi: 9.99 euro al mese

Le prime reazioni al vaccino Moderna

Covid-19
Covid-19 Photo by Miguel Á. Padriñán from Pexels

In qualunque caso, una vaccinazione può comportare degli effetti collaterali: è così da sempre. Negli Stati Uniti, sono stati segnalati 6 episodi su 272mila persone sottoposte a vaccinazione. Per fare una media, parliamo di una reazione allergica ogni 45mila somministrazioni.

Come spiegato da Wired, questi dati lasciano comunque intendere che si tratti di casi estremamente rari, rispetto alle previsioni. Oltretutto, non si parla di effetti molto gravi. È ovvio che la composizione del vaccino contenga principi attivi particolarmente potenti, tali da poter debellare il virus.

Durante la sperimentazione, sarà importante rilevare due direttrici d’azione, fondamentali per valutare gli effetti del vaccino: una consiste nella quantificazione attendibile e solida della frequenza delle reazioni; l’altra stabilisce quali siano le componenti specifiche o le caratteristiche delle persone associate allo sviluppo di effetti avversi.

È chiaro che qualunque vaccino, prima di essere somministrato, venga testato su decine di  migliaia persone e che, quindi, già si tenga conto di possibili effetti. Ma può sempre accadere che se ne manifestino altri in soggetti con connotazioni diverse da quelli testati in precedenza.

Frequenza e tipo di reazione possono variare a seconda del vaccino, ma ci sono, di base, alcuni valori di riferimento. Se andiamo indietro nel tempo per verificare i risultati di vaccini creati per combattere altre malattia, notiamo che, riguardo l’incidenza di effetti avversi, si rileva uno ogni 50milla somministrazioni.

POTREBBE INTERESSARTI –> KFC fa sul serio: la sua console da gaming che scalda il pollo è realtà! – VIDEO

Ciò significa che non c’è motivo di preoccuparsi. A meno che il farmaco non sia realmente efficace, non esistono pericoli consistenti che potrebbero indurre al rifiuto del vaccino Moderna.

Vaccino
Vaccino Photo by Thirdman from Pexels

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here