Trump bannato per sempre da Snapchat: continua la lotta dei social all’ex presidente

0
86

Trump bannato per sempre da Snapchat. Si allunga la lista di social network che chiudono la porta all’ex presidente dopo i fatti di Washington.

Trump bannato per sempre da Snapchat
Snapchat (fonte pixabay)

Arriva da Snapchat la conferma del ban, questa volta permanente per il presidente uscente Donald Trump. Insieme a Twitter, Facebook e YouTube, anche il social network Snapchat ha deciso di bloccare l’account del presidente uscente. Una situazione che lo mette ai margini della “società social“, dove a seguirlo ci sono diverse decine di milioni di utenti.

LEGGI ANCHE –> PayPal e Airbnb voltano le spalle ai Trumpiani e alla destra radicale

Così, dopo un primo avvertimento giunto nel corso di settimana scorsa, arriva la decisione che pone un ban permanente all’account di Donald Trump su Snapchat. A parlarne è un portavoce del social network, intervenuto nelle ultime ore per spiegare la situazione e la decisione:

Settimana scorsa abbiamo annunciato una sospensione a tempo indeterminato per l’account del Presidente Donald Trump, valutando quale azione a lungo termine sarebbe stata la migliore per la comunità di Snapchat – ha esordito, illustrando i motivi dietro alla scelta -. Nell’interesse della sicurezza pubblica, e basandoci sui suoi tentativi di diffondere disinformazione, incitamento all’odio nonché violenza – palesi violazioni delle nostre linee guida -, abbiamo deciso di chiudere definitivamente il suo account.

Arriva dunque dopo i tre ban su Twitter, Facebook e YouTube, il blocco totale anche su Snapchat, risultando introvabile sui principali social network del mondo. Stesso discorso per Amazon, Parler, Google ed Apple, i quali hanno deciso, in tendenza con i colossi, di oscurare le pagine a sostegno dell’ex presidente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Twitter fa piazza pulita, rimossi gli account dei QAnon e pro-Trump

Non si mette bene per Trump; la sua arma più forte, vale a dire la comunicazione sui social, è praticamente stata espugnata. Anche dal punto di vista politico sta attraversando un periodo tutt’altro che roseo. Il processo per impeachment potrebbe levarlo dal suo incarico prima del 20 gennaio, data nella quale avverrà il definitivo passaggio di consegne tra lui ed il neo eletto Joe Biden.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here