Google si mobilita nella lotta alla pandemia. Il piano del colosso Mountain View 

0
238

High Tech in prima fila nella lotta al Covid-19. Giorni fa era stato Amazon ad uscire allo scoperto, porgendo la mano agli Stati Uniti nell’ambito della distribuzione dei vaccini, con una lettera direttamente al nuovo presidente Biden. Si mobilita anche Google.

Google (Adobe Stock)
Google (Adobe Stock)

L’azienda statunitense che offre servizi online, con quartier generale a Mountain View, nella Contea di Santa Clara, in California, nei pressi di San Jose, ha deciso di mettere a disposizione i suoi possenti mezzi per facilitare la diffusione delle informazioni sulla pandemia da Coronavirus e di conseguenza sulle vaccinazioni.

Google, un ingente investimento a fondo perduto

Vaccino Covid (Adobe Stock)
Vaccino Covid (Adobe Stock)

La prima mossa del colosso californiano con capitalizzazione azionaria di più di un bilione di dollari, con oltre 70 uffici in 50 paesi e più di centomila persone alle sue dipendenze, è stato di mettere a disposizione un ingente quantitativo monetario, oltre quello già stanziato: 150 milioni di dollari, circa, per promuovere una campagna di sensibilizzazione sul vaccino e per garantirne un’equa distribuzione in tutto il mondo.

LEGGI ANCHE >>> Ps5? No per Hideo Kojima è un’altra la Playstation più importante di sempre

I centocinquanta milioni di dollari si sommano al fondo da 3 milioni di dollari per combattere le fake news sui vaccini Covid. Di questi centocinquanta milioni, gran parte vengono messi a disposizione dell’OMS (l’Organizzazione mondiale della sanità, l’istituto specializzato dell’ONU per la salute, fondata il 22 luglio 1946 ed entrata in vigore il 7 aprile 1948 con sede in Svizzera, Ginevra), delle agenzie governative ed ONG, organizzazioni indipendenti senza fini di lucro, con il fine di una corretta informazione sui vaccini anti-Covid.

LEGGI ANCHE >>> U-Mask sotto accusa: filtrano meno delle mascherine anti-Covid da 50 centesimi

La rimanenza è riservata per tutte quelle comunità che, per motivi geografici ma soprattutto sociali, risultano svantaggiate rispetto alle altre, creando una disparità letale nella lotta alla pandemia.

Google ha iniziato a mostrare sul motore di ricerca – leader assoluto mondiale – i punti di somministrazione del vaccino anti Covid, sia a livello statale sia regionale. In questo modo sarà più semplice trovare risposte su dove potersi rivolgere.

E’ in programma un’iniziativa chiamata “Get The Facts”, una sorta di analisi dei fatti, tramite i quali si terrà informata la popolazione sull’andamento della situazione pandemica, eliminando, o cercando di ridurre al minimo le dannate fake news.

Google al fianco di Amazon nel campo della consegna dei vaccini. A disposizione l’intelligenza artificiale, fondamentale per la temperatura dei vaccini e il loro viaggio dal produttore fino alla destinazione programmata, senza intoppi dati dai trasporti, traffico o condizioni meteo. Tutti uniti per il bene dell’umanità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here