Apple al lavoro per iPhone 13: all-in sul display innovativo

0
187

Ha già lanciato un brevetto in grado di prevederne la durata, in maniera molto più precisa rispetto agli standard attuali. Ora Apple prosegue sulla strada dello sviluppo della batteria, passando dagli LTPS TFT sui pannelli AMOLED, alla tecnologia LTPO.

iPhone 13 (Adobe Stock)
iPhone 13 (Adobe Stock)

I due modelli premium “Pro” della prossima linea di iPhone 13, infatti, saranno dotati di un display LTPO a bassa potenza, che consentirà agli iPhone di avere una frequenza di aggiornamento di 120Hz. Così sostiene una pubblicazione taiwanese di DigiTimes.

Apple, la conversione sui pannelli OLED LTPO

Apple (Adobe Stock)
Apple (Adobe Stock)

Secondo il rapporto paywall, infatti, i fornitori Apple Samsung e LG Display stanno convertendo parti della loro capacità produttiva sui pannelli OLED LTPO per il prossimo iPhone di Apple. Una conversione che probabilmente sarà completata per giugno 2021.

LEGGI ANCHE >>> Videogiochi a 80 euro, Pachter non ci sta: “Aziende avide, mossa stupida”

Anche con il passaggio di consegne alla produzione di LTPO, però, la capacità sarà inferiore rispetto al passato, a causa – dicono – di ulteriori passaggi nel processo di sviluppo.

LEGGI ANCHE >>> La batteria che dura all’infinito: prende scorie radioattive e le trasforma in diamanti

Oltre a Samsung e LG Display, Apple starebbe cercando di aggiungere il produttore di display cinese BOE, al suo elenco di fornitori di display LTPO per iPhone 13, nonostante abbia ripetutamente fallito i test di controllo della qualità.

Sempre secondo indiscrezioni, BOE sta testando i pannelli LTPO in una nuova sezione in uno dei suoi stabilimenti in Cina, fatta su misura per Apple. BOE avrebbe ottenuto il via libera da Apple per la fornitura di pannelli OLED a partire da dicembre 2020.

Se fosse questa la strada intrapresa da Apple, ci sarebbe un ostacolo nella corsa ad iPhone 13: l’aumento del consumo energetico che presenta una frequenza di aggiornamento più elevata. Ma DigiTimes sostiene che i modelli di iPhone 13 Pro presenteranno un consumo energetico ridotto del 15-20% anche con i display più recenti. Il presunto miglioramento dell’efficienza energetica sarebbe probabilmente dovuto all’imminente chip A15 che alimenterà i nuovi smartphone.

Per la prima volta Apple si è affidata a ProMotion per il suo iPad Pro 2018 e da allora si è espansa subito all’Apple Watch, ma non ancora sugli iPhone. La maggiore frequenza di aggiornamento di 120 Hz rispetto agli attuali 60 Hz offre un’esperienza più fluida, sia durante lo scorrimento sia sul gioco.

L’analista Apple Ming-Chi Kuo ritiene inoltre che i prossimi modelli di iPhone 13 Pro presenteranno display con una frequenza di aggiornamento più elevata. Il leaker Max Weinbach aggiunge che oltre a una frequenza di aggiornamento di 120 Hz, i telefoni iPhone 2021 presenteranno display sempre attivi.

Il periodo di uscita di iPhone 13, col suo nuovo schermo innovativo, sarebbe prevista per il prossimo settembre.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here