I vinili tornano in auge: dopo 30 anni superato un diretto concorrente

0
387

Storico traguardo del mercato dei vinili, i “dischi”, che per la prima volta negli ultimi trent’anni hanno superato in quanto a vendite i cd, i buon vecchi compact disk.

Vinili superano cd (Foto Forbes)
Vinili superano cd: i numeri (Foto Forbes)

E’ questo quanto si evince dai dati Deloitte per la Federazione Industria Musicale Italiana (FIMI), in cui viene appunto certificato come in questo primo trimestre del 2021, le vendite dei vinili abbiano superato quelle dei cd per la prima volta dal 1991. In trenta lunghi anni i “giganteschi” dischi di vinile hanno sempre galleggiato fra la scomparsa assoluta e il ritorno di moda, ma è stato soprattutto negli ultimi anni che il formato è tornato prepotentemente in voga e i vinili sono tornati a popolare i salotti e le camere degli italiani, tra l’altro abbracciando un popolo trasversale, dai più giovani, indicativamente dai 25/30 anni in su, fino alle generazioni più anziane e che hanno “masticato” centinaia di dischi quando erano ragazzi.

Il mercato dei vinili supera quello dei cd (Foto FIMI)
Il mercato dei vinili supera quello dei cd: tutti i numeri (Foto FIMI)

VINILI SUPERANO I CD DOPO 30 ANNI: TUTTI I NUMERI DEL MERCATO MUSICALE ITALIANO

POTREBBE INTERESSARTI Spotify Car Thing è realtà: presentato ufficialmente lo smart player per auto

In Italia si conferma così una tendenza che si era già mostrata in altre nazioni straniere, come ad esempio negli Stati Uniti, in Giappone e in Gran Bretagna, dove appunto i vinili stavano riprendendo il sopravvento. Analizzando più nel dettaglio i numeri del mercato, emerge che nei primi tre mesi di questo anno, dal primo gennaio 2021 al successivo 31 marzo, le vendite dei vinili sono aumentate del 121% rispetto allo stesso periodo del 2020, mentre nello stesso periodo il Cd è calato del 6%.

POTREBBE INTERESSARTI“Hey Spotify”, arriva l’assistente vocale del servizio musicale

Se si prende in considerazione l’intera fetta, quindi le vendite totali del mercato musicale del Belpaese, ne emerge che i vinili occupano solo l’11% del mercato, dominato ovviamente, come ormai da anni a questa parte, dallo streaming, pari all’80% del totale. Da iTunes a Google music, passando per Amazon Prime Music e altri siti specializzati come Ibs, sono questi i principali canali di vendita al momento della musica, senza dimenticarsi poi di vari servizi, su tutti Spotify, che permettono di ascoltare musica, eventualmente anche pagando. Rispetto al 2020 il mercato totale musicale è cresciuto del 18.8%, ed inoltre i ricavi dallo streaming sono cresciuti del 37%. Tornando ai vinili, in vetta alle classifiche troviamo sempre i Pink Floyd con l’immortale “The dark side of the moon”. Più staccato invece Sfera Ebbasta con il disco di “Famoso”, a conferma della trasversalità del supporto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here