Apple Watch monitorerà il glucosio nel sangue già nel 2022

0
82

Apple Watch monitorerà il glucosio. La collaborazione tra Apple e la britannica Rockley Photonics introdurrà la funzione a partire dagli smartwatch in uscita nel 2022. 

Apple Watch monitorerà il glucosio
Apple Watch monitorerà il glucosio (via Pixabay)

Apple Watch diventa sempre più smart, ma soprattutto sempre più assistente sanitario. Dopo i sensori per la misurazione del battito cardiaco e dell’ossigenazione nel sangue, si parla di un sensore in grado di calcolare il livello di glucosio nelle nostre vene. Ad affermarlo AppleInsider, che avrebbe scovato una possibile trattativa tra la startup britannica Rockley Photonics ed Apple.

POTREBBE INTERESSARTI –> Apple Watch per il sociale, studio per rilevare il Covid-19

Apple Watch sempre più assistente sanitario: Apple collaborerà con Rockley Photonics

Misurazione ossigeno
Livelli di O2

La startup con la quale Apple collaborerà per portare il sensore sui prossimi smartwatch è una realtà britannica impegnata nella progettazione di sensori per il monitoraggio del sangue. La tecnologia alla base fa affidamento sulla luce degli infrarossi, e sarà in grado di monitorare elementi e valori che normalmente vengono analizzati tramite apparecchiature mediche specializzate.

Ad affermare la collaborazione tra le due aziende ci ha pensato la stessa Rockley, intervenuta al Telegraph. La startup ha parlato di Apple come uno dei suoi pochi clienti, fautori delle entrate – si parla del 100% e del 99,6% – rispettivamente per il biennio 2019 e 2020 di Rockley. Sempre la stessa azienda, attraverso un suo portavoce, ha affermato che la sua tecnologia verrà prodotta su larga scala entro il 2022, anno in cui, in teoria, dovrebbe entrare in commercio Apple Watch con tale sensore.

POTREBBE INTERESSARTI –> Apple Watch può essere usato per monitorare le patologie cardiovascolari?

Sarà quindi il prossimo Apple Watch Series 7 o dovremo aspettare l’8? Tutti gli indizi portano sicuramente nella direzione di un dispositivo sempre più smart e pieno di dotazioni per il monitoraggio del proprio quadro clinico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here