Clubhouse sbarca su Android: la versione beta è già disponibile

0
240

Clubhouse finalmente rilasciata su Android. Dalla scorsa notte, la chat solo audio e solo a inviti è scaricabile negli USA. In attesa dell’uscita in tutto il mondo, potete già pre-registrarvi sullo store di Google.

Clubhouse su Android
Clubhouse gira ora su Android (image from Google Play Store)

Clubhouse per Android è realtà. Sempre in versione beta e sempre a inviti, ma finalmente il social network solo-audio muove il primo passo fuori dall’universo iOS, dove ha passato il suo primo anno e mezzo di vita. In un relativamente breve lasso di tempo, la app ideata dalla Alpha Exploration si è rivelata un successo enorme, con tantissimi milioni di download in tutto il mondo nonostante le diverse limitazioni autoimposte. E, cosa che la dice lunga sulla bontà dell’idea, una serie di imitazioni già rilasciate da potenti competitors.

Come annunciato già da un po’, Clubhouse diventa disponibile anche su Android. Da domenica 9 maggio, infatti, la app è scaricabile da Google Play Store per gli utenti USA. Nell’arco di qualche settimana, fanno sapere quelli di Alpha Exploration, ci sarà l’apertura alla distribuzione in altri paesi di lingua inglese (UK, Canada e Australia su tutti) e finalmente l’uscita a livello globale, dopo aver messo a punto alcune funzionalità. Ma già da subito è possibile mettersi in coda per effettuare il download.

Clubhouse su Android, come fare per averla il prima possibile

Clubhouse NFL
La popolare app solo audio si prepara allo sbarco su Android (unsplash.com)

Se siete utenti Android, infatti, potete già trovare Clubhouse sul Google Play Store anche in Italia. Fuori dagli Stati Uniti la app è in fase di pre-registrazione e chi si iscrive riceverà una notifica non appena sarà possibile fare il download. Attenzione, però: il social resta comunque in versione beta e solo a inviti, confermando la filosofia dei piccoli passi sostenuta fin dall’inizio dai suoi ideatori Paul Davison e Rohan Seth.

TI POTREBBE INTERESSARE>>>Chernobyl, il reattore 4 si è risvegliato: “Non si è esclude un incidente”

Nel frattempo il team di sviluppatori dietro sfrutterà gli USA come laboratorio per gli utilizzatori Android. Le prossime settimane, si legge sul blog ufficiale del social solo audio, saranno cruciali per raccogliere feedback dagli utenti beta, risolvere gli inevitabili problemi tecnici e aggiungere eventuali nuove funzionalità, per poi procedere al rilascio in altre nazioni di lingua inglese e quindi nel resto del mondo.

APPROFONDISCI—>Clubhouse su Android: tutto pronto, è iniziata la fase di beta testing

Il considerevole successo riscosso da Clubhouse ha già ispirato diverse imitazioni, firmate da concorrenti assai illustri: Facebook, Instagram, Twitter e Telegram tanto per citarne alcuni. L’audio-only è ormai visto come la nuova frontiera del mondo dei social e gli esperti assicurano che la tendenza rimarrà ancora stabile. Ciò nonostante, Davison e Seth continuano a non farsi prendere dall’entusiasmo, sicuri come sono che la politica della crescita controllata li ripagherà con gli interessi. E visti i numeri totalizzati fin qui, sembrerebbe difficile dargli torto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here