Amazon acquista Metro Goldwin Mayer, ufficiale: cifra mostruosa

0
240

E’ ufficiale, Jeff Bezos, numero uno di Amazon, ha acquistato la Metro Goldwin Mayer. La cifra messa sul piatto è di quelle imponenti, impossibile per noi comuni mortali, leggasi 8.45 miliardi di dollari, leggermente più bassa rispetto a quella circolante nelle ultime settimana.

Jeff Bezos, Amazon, compra Metro Goldwyn Mayer (Foto La Stampa)
Jeff Bezos, Amazon, compra Metro Goldwyn Mayer: i dettagli (Foto La Stampa)

Un nuovo grande colpo per il patron del sito di e-commerce più famoso al mondo, che così facendo potrà annoverare al già ghiotto catalogo di Prime Video tutti i prestigiosi titoli della storica compagnia di produzione cinematografica fondata nel 1924, e famosa anche per il suo leone ruggente. Sono più di 4 milioni i titoli di proprietà fra cui saghe di enorme successo come James Bond e Rocky, giusto per citare solamente un paio di esempi, con l’aggiunta di ben 17mila serie televisive (fra cui The Handmaid Tale, Fargo, Vikings e Shark Tank). Dopo l’investimento da 11 miliardi di dollari in serie tv, film e musica per Prime Video targato 2020, Bezos prepara così una nuova sfida a Netflix e Disney+, con un’offerta più ghiotta ai propri clienti e ai potenziali.

Jeff Bezos, Amazon, compra Metro Goldwyn Mayer (Foto IlSole24Ore)
Jeff Bezos, Amazon, compra Metro Goldwyn Mayer: i dettagli (Foto IlSole24Ore)

AMAZON COMPRA METRO GOLDWEIN MAYER: ENTUSIASTA JEFF BEZOS

POTREBBE INTERESSARTIBernard Arnault supera Jeff Bezos ed Elon Musk: è l’uomo più ricco al mondo

L’accordo permette inoltre di rilanciare la Metro Goldwin Mayer, che in questi anni non è stata in grado di stare al passo con i tempi di Hollywood, e secondo il Washington Post «riunisce un mondo vecchio con quello nuovo». Affinchè arrivi la fatidica fumata bianca l’intesa dovrà essere «soggetto alle approvazioni normative e ad altre consuete condizioni di chiusura», ma di fatto si tratta di un’operazione chiusa. La storica casa cinematografica ha vissuto gli ultimi anni in maniera problematica a causa di enormi difficoltà finanziarie, e già 10 anni fa registrava debiti pari a 4 miliardi di dollari; dallo scorso mese di dicembre la MGM aveva così preso contatti con le banche di investimento Morgan Stanley e LionTree LLC, per avviare un processo di vendita, concluso appunto poche ore fa con l’arrivo di Bezos.

POTREBBE INTERESSARTIAmazon, accuse di monopolio anche negli USA: “Prezzi illegali”

“Non vediamo l’ora di reinventare e sviluppare il vasto catalogo di MGM – le parole di Bezos, parlando mercoledì all’assemblea annuale degli azionisti di Amazon – la tesi dell’acquisizione è davvero molto semplice – ha aggiunto il numero uno di Amazon – MGM ha un vasto e profondo catalogo di proprietà intellettuale molto amato. Con le persone di talento di MGM e Amazon Studios, possiamo reimmaginare e sviluppare quelle IP per il XXI secolo … Le persone che amano le storie saranno i grandi beneficiari”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here