Zoom traduce in tempo reale: la novità incredibile della piattaforma di video-call

0
193

Zoom traduce in tempo reale. La piattaforma di video-call tra le più popolari al mondo dopo la pandemia, è pronta ad un nuovo incredibile upgrade nelle sue funzionalità. 

Zoom traduce in tempo reale
Il logo di Zoom

Zoom diventa sempre più cosmopolita. La notizia di ieri è che l’azienda che fa capo alla piattaforma di video-call ha acquisito Kites (acronimo di Karlsruhe Information Technology Solutions). Una società che basa i suoi operati su software di intelligenza artificiale per la traduzione istantanea dei testi scritti e parlati.

POTREBBE INTERESSARTI –> Telegram, la nuova beta è un guanto di sfida. Zoom, Skype e Meet avvisati

Zoom: traduzione in tempo reale grazie al team di Kites

Zoom traduce in tempo reale
Zoom (Adobe Stock)

Questo in altre parole significa che, molto presto, sarà disponibile una funzione di traduzione istantanea di quanto detto dai partecipanti in un meeting. Kites, fondata nel 2015 da 12 scienziati, ora collaborerà con gli ingegneri di Zoom portare la traduzione istantanea sulla piattaforma di video-call più famosa al mondo, andando ad abbattere eventuali barriere comunicative tra risiedenti in diverse aree del globo.

Siamo continuamente alla ricerca di nuovi modi per rendere felici i nostri utenti e migliorare la produttività delle riunioni. Le soluzioni MT saranno fondamentali per migliorare la nostra piattaforma per i clienti Zoom in tutto il mondo”, è intervenuto in questi termini Velchamy Sankarlingam, Presidente di Product and Engineering di Zoom. “Il nostro obiettivo è rendere la comunicazione più fluida, senza attriti, indipendentemente dalla lingua degli interlocutori, dalla posizione geografica o da altre barriere. Siamo fiduciosi che il team impressionante di Kites si adatterà perfettamente a Zoom“.

Zoom offre attualmente già l’opportunità di trascrivere in tempo reale ciò che viene detto dagli interlocutori. Tuttavia la funzione è disponibile nella sola versione inglese dell’app e ovviamente nella sola lingua inglese. Con l’introduzione del team di Kites nella ricerca e sviluppo di nuove feature, questa possibilità verrà estesa anche ad altre numerose lingue, con l’eventuale traduzione delle stesse, anch’essa in tempo reale.

POTREBBE INTERESSARTI –> Zoom Immersive View: la funzione che ci trasporta in… sala riunioni

Non resta che attendere ulteriori sviluppi nonché l’arrivo della funzione nell’ultima versione disponibile dell’applicazione, finita sotto la luce dei riflettori durante la pandemia e i mesi di lockdown. Un alleato fondamentale per lo smart work che siamo sicuri ci terrà compagnia per numerosi anni a venire.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here