Assurdo record per la fibra ottica, raggiunta una velocità ineguagliabile

0
286

Una vera e propria rivoluzione per la fibra ottica in Giappone, dove è stata raggiunta una velocità che fino ad oggi non era mai stata quasi neanche pensata.

Fibra ottica, che record di velocità! (Foto NostraDalmine)
Fibra ottica, che record di velocità! I dettagli (Foto NostraDalmine)

Si tratta infatti di un vero e proprio record mondiale, come riferisce il portale straniero interestingengineering.com, visto che gli amici nipponici hanno toccato una quota mai vista prima per una connessione internet: la velocità di trasmissione dati è stata infatti di 319 terabit al secondo (Tb/s), così come certificato anche da un documento che è stato presentato presso la Conferenza internazionale sulle comunicazioni in fibra ottica durante lo scorso mese di giugno. Il nuovo record di velocità è stato toccato su una delle linee di fibre ottiche più lunghe al mondo, leggasi 1.864 miglia, circa 3.000 km, come fare tre volte da nord a sud la nostra penisola, una linea tra l’altro compatibile con le moderne infrastrutture via cavo.

Fibra ottica, super record di velocità (Foto Fastalp)
Fibra ottica, super record di velocità: 319 Tb/s (Foto Fastalp)

ASSURDO RECORD DI VELOCITA’ PER LA FIBRA OTTICA: 319 TB/S IN GIAPPONE

POTREBBE INTERESSARTISky sta offrendo la sua Fibra a €0 ad alcuni suoi clienti Sky Tv, scopri come poterla ottenere

Per cercare di comprendere meglio la portata di questo record vi basti pensare che la velocità più alta mai toccata fino ad ora era pari a 178 Tb/s (stabilito nel 2020), quindi quasi il doppio del precedente primato. Inoltre, i 319 Tb/s risultano essere sette volte più veloci rispetto al precedente record di 44.2 Tb/s, stabilito tramite un chip fotonico sperimentale. Per entrare a più pari nel guinnes dei primati, gli ingegneri giapponesi hanno utilizzato quattro “core”, leggasi dei tubi di vetro alloggiati all’interno delle fibre che trasmetto i dati, invece del classico nucleo standard. I segnali sono stati scomposti in diverse lunghezze d’onda inviate contemporaneamente, utilizzando una tecnica che si chiama multiplexing a divisione di lunghezza d’onda, detta anche WDM.

POTREBBE INTERESSARTI Tiscali lancia un offerta per Fibra casa + Mobile che non pesa nelle tasche

Inoltre, per poter trasportare più dati, è stata utilizzata una terza banda, attraverso delle tecnologie di amplificazione ottica. Insomma, roba particolarmente complessa e da ingegneri di livello assoluto, come ad esempio il laser a pettine con 552 canali che è stato sparato a varie lunghezze d’onda attraverso una modulazione a doppia polarizzazione, di modo che alcune lunghezze d’onda arrivassero prima di altre per generare una maggiore sequenza di segnali, ognuna delle quali diretta in uno dei quattro nuclei presso la fibra ottica. I dati si muovono per circa 70 chilometri di fibra ottica fino a che non colpiscono gli amplificatori ottici e ne aumentano il segno lungo il viaggio. Si tratta di un metodo totalmente inedito e che apre a nuove strade percorribili che fino a poco tempo fa non si potevano nemmeno immaginare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here