WhatsApp cambia tutto con l’utilissima funzione per le chiamate che tutti adoriamo

0
484

WhatsApp cambia tutto, e lo fa in grande stile con una funzione dedicata alle chiamate. D’ora in avanti sarà possibile entrare nelle chiamate di gruppo già iniziate.

WhatsApp cambia tutto
Le chiamate di gruppo cambiano ancora

Ci siamo, WhatsApp è pronto a stravolgere ancora una volta tutto. A questo giro la protagonista è la funzione dedicata alle chiamate di gruppo. Una funzione che, proprio in quest’ultimo anno e mezzo, si è rivelata vitale laddove non era possibile vedersi causa restrizioni della pandemia.

POTREBBE INTERESSARTI –> Trucco WhatsApp per usarlo su Kindle e avere vacanze più comode

Zuckerberg mette la freccia: pronto il sorpasso alla concorrenza?

WhatsApp cambia tutto
WhatsApp cambia tutto (Foto Osatech)

Mark Zuckerberg, patron di Facebook nonché di WhatsApp, ha informato il mondo con un post sul suo profilo Facebook circa quella che sarà la prossima, grossa novità dell’app di IM. Il prossimo lunedì verrà infatti rilasciata a livello globale la funzione che permetterà agli utenti di inserirsi in una videochiamata già in corso.

Il menù, completamente nuovo e dedicato, darà la possibilità a chiunque di accedere ad una call di gruppo già avviata, previo invito da parte dell’organizzatore. Fino ad ora l’unico modo possibile per entrare in una videochiamata era rispondere ad un invito diretto, quindi attraverso una notifica. Ora sarà possibile non solo inserirsi in una call già avviata quando ci è più comodo, ma visionare chi è parte della stessa, nonché gli utenti invitati che non sono ancora entrati.

Un’altra, ennesima novità che rende il social delle chiamate e dei messaggi sempre più al passo con i tempi. Dopo l’introduzione della novità legata all’account multi dispositivo, WhatsApp è pronto a rosicchiare qualche cm di svantaggio rispetto ai competitor più al passo con i tempi – Telegram su tutti.

POTREBBE INTERESSARTI –> Telegram prima di ogni altro lancia gli sfondi animati e personalizzabili: scopri come provarli

Attualmente non è dato sapere se tale funzione arriverà anche su piattaforma desktop o si limiterà alla sola versione mobile. Fatto sta che Zuckerberg ha messo la freccia per il sorpasso, nonostante la strada per effettuarlo sia ancora lunga e piuttosto tortuosa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here