Green Pass e truffe: ora i pubblici ufficiali potranno verificarlo tramite questa App

0
281

L’obbligo del Green Pass per accedere ad alcuni luoghi pubblici porterà a delle truffe: è pronta questa App per scovarle subito.

Arriva la app per scovare le truffe del Green Pass (foto Adobestock)
Arriva la app per scovare le truffe del Green Pass (foto Adobestock)

Partiamo spiegando cosa è il Green Pass. Si tratta di un certificazione elettronica, ma anche stampabile o memorizzabile su supporto informatico, che conferma l’avvenuta vaccinazione, anche doppia, l’aver avuto il Covid o essesi sottoposti a tampone nelle precedenti 48 ore.

Secondo il nuovo decreto del Governo Draghi questa certificazione sarà obbligatoria a partire dal 6 agosto per poter accedere ad alcuni luoghi pubblici, come teatri, cinema, ma anche eventi, congressi, palestre e piscine. Sarà utilizzata anche per poter andare a mangiare al ristorante, ma solo al chiuso, mentre è in corso di valutazione la possibilità di estendere l’obbligo anche per alcuni mezzi pubblici, come aerei, navi e treni.

Il passaporto vaccinale sarà valido per 9 mesi a partire dalla seconda dose e dovrà essere presentato ogni volta che verrà richiesto durante un controllo, ma naturalmente il sistema potrebbe causare la nascita di alcuni “furbetti” che possono contraffare il documento, rendendo così difficile il controllo della pandemia.

Green Pass, arriva l’app che scova i “furbetti” del certificato falso

Arriva la app per scovare le truffe del Green Pass (foto Adobestock)
Arriva la app per scovare le truffe del Green Pass (foto Adobestock)

Come saranno svolti questi controlli? Ovviamente spetteranno alle forze dell’ordine, visto che per la norma della privacy il Green Pass non può essere mostrato ad un privato, ma per queste verifiche è stata creata una apposita app chiamata VerificaC19, sviluppata per il Ministero della Salute dalla Sogei.

LEGGI ANCHE: PostePay, attenzione alla nuova truffa, è un raggiro pazzesco che svuota le tasche

Chi dunque sarà deputato al controllo – la lista uscirà a breve – potrà scaricare o ricevere questa applicazione per le opportune verifiche. Infatti il software legge il QR code delle certificazioni verdi: in questo modo può apparire una sorta di semaforo verde nel caso queste siano autentiche. Viceversa sarà notificato un allarme in caso di contraffazioni. Attenzione, perché il codice è associato a nome, cognome e data di nascita dell’intestatario, quindi non c’è scampo.

LEGGI ANCHE: Come registrare una chiamata con smartphone Android? le migliori soluzioni

Questi infatti saranno confrontati con un documento d’identità, così da abbinarli perfettamente, ma per salvaguardare la riservatezza dei dati sensibili, l’app non potrà effettuare registrazioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here