Paura e panico in volo: condivide immagine “pericolosa” con AirDrop e fa evacuare l’aereo della United Airlines

0
548

Uno scherzone finito male quello architettato da un ragazzo, che attraverso AirDrop ha inviato un’immagine “pericolosa” ai passeggeri di un volo di linea che si trovavano con lui sull’aereo. Quello che doveva essere uno scherzo, ha avuto un esito per certi versi drammatici per l’autore dello stesso.

Paura in volo per uno scherzo mal riuscito
Panico sul volo dell’American Airlines per uno scherzo mal riuscito

Ma veniamo nel dettaglio a quanto accaduto. Come riferito da numerosi siti americani in queste ultime ore, un aereo della compagnia United Airlines, una delle principali oltre oceano, è stato evacuato dopo che i passeggeri hanno ricevuto l’immagine di una pistola attraverso AirDrop. A raccontarlo è stato tale Christopher J. Beale, la cui madre era a bordo dello stesso volo. Ad architettare il tutto, un normale adolescente, che ha spedito agli iPhone dei suoi colleghi di volo una pistola di softair, quelle con proiettili finti giusto per farci capire, utilizzando appunto il sistema dedicato di casa Apple.

Manda immagine via AirDrop e fa evacuare il volo (Foto Insicurezzadigitale)
Manda immagine via AirDrop e fa evacuare il volo: i dettagli (Foto Insicurezzadigitale)

RAGAZZO CONDIVIDE IMMAGINE DI PISTOLA TRAMITE AIRDROP E FA EVACUARE L’AEREO: PAURA IN VOLO

POTREBBE INTERESSARTI La storia pazzesca di uno youtuber che spedisce un gadget ad Apple (Tim Cook) e riceve una grande sorpresa

L’aereo in questione era decollato dalla città di San Francisco, in California, ed era diretto ad Orlando, in Florida, precisamente il volo United Airlines 2167. Il velivolo si stava preparando a lasciare il gate quando numerosi passeggeri hanno segnalato al personale di bordo di aver ricevuto l’immagine di una pistola, e di conseguenza, si è deciso di far scendere tutti con cautela per cercare di fare chiarezza sull’accaduto. In seguito, dopo una breve ispezione, si è scoperto che l’immagine della pistola in questione era stata scattata in precedenza e non presso l’aeroporto di San Francisco, e che il ragazzo che l’aveva spedita non aveva alcuna arma addosso. I passeggeri sono quindi tornati sull’aereo mentre l’adolescente “incriminato” è stato fermato per essere sottoposto ad ulteriori indagini.

POTREBBE INTERESSARTIApple assalta Android col suo “audio spaziale”: una novità che piace davvero molto

Non è comunque ben chiaro se lo stesso abbia confessato o se sia stato in qualche modo individuato, magari controllando gli smartphone, anche perchè AirDrop consente di inviare immagini in modo anonimo, cambiando semplicemente il nome del dispositivo interessato nelle impostazioni di sistema. Non è da escludere che il giovane si sia dimenticato appunto questo passaggio, in ogni caso, lo scherzo, come detto sopra, non è affatto riuscito. Purtroppo AirDrop non è nuovo a situazioni simili in quanto già in passato era stato utilizzato da “buontemponi” per inviare contenuti inappropriati alle vittime. Tutti i possessori di iPhone possono comunque impedire la ricezione delle foto e per farlo bastano dei semplici passaggi. Per gli ultimi modelli di Melafonino, dall’X in avanti, bisogna scorrere verso il basso dall’angolo in alto a destra, e si aprirà quindi il centro di controllo. Per i precedenti modelli, invece, bisognerà scorrere verso l’alto dal bordo inferiore dello schermo. Si dovrà quindi andare su impostazioni di rete, poi cliccare su AirdDrop e scegliere fra le opzioni che più vi aggradano.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here