Ti si rompe lo smartphone in vacanza? Scegli il migliore sotto i €300, con questi consigli

0
314

Un vero e proprio dramma: lo smartphone rotto in vacanza. Come fare? Ecco le migliori scelte sotto i 300 euro di spesa.

i miglior smartphone sotto i 300 euro (foto Adobestock)
i miglior smartphone sotto i 300 euro (foto Adobestock)

Si tratta di una situazione che non vorremmo mai vivere: nel momento dell’anno in cui cerchiamo il massimo relax capita l’imprevisto che rischia di rovinare tutto il periodo. Una caduta accidentale, un tuffo nell’acqua – magari salata – ed il pasticcio è combinato. Trovarsi senza cellulare nel bel mezzo di una vacanza, magari lontano da casa, può rendere tutto veramente complicato.

Ma cosa scegliere nel caso in cui il nostro amato device non sia riparabile? Il mercato offre tantissime scelte a partire da poco più di 80 euro, ma per trovare lo strumento più equilibrato la fascia migliore è quella che gravita sotto quota 300 euro. Del resto le caratteristiche che quasi tutti gli utenti cercano sono le stesse: uno schermo grande e luminoso, con buona risoluzione, una batteria che ci porti senza patemi d’animo fino a fine giornata e un comparto fotografico che ci consenta di fare bella figura sui social e per memorizzare i nostri ricordi migliori.

Anche in vacanza poi possiamo sfruttare gli acquisti online e farceli spedire nella località in cui ci troviamo in poco più di 2 giorni. Per questo possiamo allargare lo sguardo per trovare le migliori soluzioni che consentano di farci ripartire sereni e con uno smartphone nuovi di pacca.

Smartphone sotto i 300 euro, le scelte migliori

i miglior smartphone sotto i 300 euro (foto Adobestock)
i miglior smartphone sotto i 300 euro (foto Adobestock)

Su quali marche conviene puntare? Oramai i brand cinesi hanno raggiunto alti standar di qualità e tra Huawei, Xiaomi ed Oppo c’è solo l’imbarazzo della scelta. Le differenze sono minime e conta il design più alcune piccole ma fondamentali caratteristiche, sempre tenendo a mente la quota massima di 300 euro di spesa.

Lo Xiaomi Poco X3 Pro è un vero e proprio Best Buy. La connettività è completa, con NFC LTE e WI-FI, buona la fotocamera da 48 MP, ma manche il lettore di impronte digitale e il riconoscimento facciale. Il principale concorrente è il Realme 8 Pro, dotato di 128 Gb, ma in questo caso la fotocamera è leggermente meno performante e, come sull’X3 Pro, manca il 5G.

Il più equilibrato sembra invece essere il Samsung Galaxy A52. Lo schermo AMOLED è stupendo, la batteria di ottima durata e la quad-cam offre risultati più che buoni. Inoltre ci troviamo di fronte ad una qualità costruttiva ottima.

LEGGI ANCHE: Segnalazioni e problemi col Green Pass: ecco i maggiori disagi e qualche soluzione

Tornando a Xiaomi, il Mi 10T Lite, pur non di ultima generazione ha un’ottima camera ed è dotato di 5G, oltre che di un processore di buona potenza. Oppo, con l’A91 sbanca sul prezzo, davvero basso, e sulla dual SIM. La qualità complessiva è discreta, con un display da 6,7″ AMOLED.

LEGGI ANCHE:  Ho. Mobile lancia “ciaho” una mega offerta che ti permette di chiamare tutto il mondo

Infine uno sguardo allo Huawei P Smart. Il device sarebbe davvero ottimo sotto tutti i punti di vista, ma ha il difetto di non supportare più le app Google: siete disposti al sacrificio?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here