Zara ingaggia un artista digitale per creare la sua vetrina virtuale: un qualcosa d’ipnotico e stupefacente al contempo – [VIDEO]

0
502

Il giovane artista digitale, Shane Fu, riceve un formidabile ingaggio dalla catena di vestiario spagnola, creando un qualcosa di unico ed ipnotico.

La vetrina digitale di Zara
La vetrina virtuale di Zara creata dall’artista digitale Shane Fu

Shane Fu, questo è il nome del giovane artista che in pochi giorni ha fatto il giro del mondo grazie a TikTok. Un breve video di alcuni secondi mostra il suo talento in “riproduzione” nelle vetrine del nuovo negozio di Zara a Soho, New York.

L’arte digitale che assottiglia il confine tra i due mondi

Ricordate Wuhan, quel distretto cinese reso ormai celebre perché legato alla pandemia Covid-19? Ebbene stavolta ci mostra un qualcosa di magnifico. Un suo cittadino, Shane Fu, è diventato nel breve tempo molto famoso, grazie al suo talento nel creare complesse animazioni in 3D. La spettacolare animazione fa parte di una serie di creazioni visibili nella sua pagina di Instagram, che ha dato notorietà al ragazzo.

Zara lo ha così scelto per creare un negozio virtuale all’interno di quello fisico, assottigliando in questo modo ancora una volta il confine che ci trattiene in uno solo dei due mondi. Questa è la forza di certe animazioni, riuscire a confondersi sino a mimetizzarsi e integrarsi con la realtà che ci circonda. Un primo esempio fu quello nel film “Ritorno al Futuro” dove Martin, spostatosi di qualche decennio nel futuro, veniva divorato da uno squalo olografico che fuoriusciva da un cinema.

Ma la cosa più sorprendente è ancora una volta il poter dei Social, che in pochi giorni gli hanno fatto raggiungere quasi 20 milioni di visualizzazioni, condiviso quasi 60mila volte con 9mila commenti e 1 milione di like. Questi numeri sono stati raggiunti in circa 5 giorni, quindi le potenzialità di diffusione ci suggeriscono numeri degni di nota, che attireranno attenzioni meritate da molte realtà.

LEGGI ANCHE>> Un’opera NTF è stata venduta ad un prezzo folle, cifra ed artista

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ShaneF Motion Design (@shanef3d)

Cosa ha scatenato questa scelta?

Facile a capirsi o forse no. L’intento di Shane Fu è creare questi magnifici ologrammi animati 3D, ma Zara perché li ha scelti? Insomma nel mondo ha molti negozi, alcuni hanno installazioni video e altri gadget tecnologici ma mai una cosa così.

L’idea di fondo forse è stata proprio questa, innovare attraverso una duplice reazione, quello della provocazione e dell’accoglienza. Della prima posso immaginare in quanti storcano la bocca non vedendo i classici e “rasserenanti” manichini simil-umano, dove le novità della stagione di moda sono tutte esposte ben esposte in primo piano. Qui la tecnologia fa solo da contorno e lascia il ruolo principale ai sensi umani senza ostentare tecnologie futuristiche.

Nel secondo caso invece è tutto l’opposto, ovvero invitare tramite curiosità e attrazione del creato di Shane le persone a tornare in presenza nei negozi, vederli, visitarli, entrarci e approcciarsi con quella realtà che ci è mancata e che probabilmente non riavremmo.

LEGGI ANCHE>> Addio Cashback, arriva il Bonus Bancomat in sostituzione e che può darti realmente €480

Quindi qualunque sia la reazione che suscita, il negozio di Zara di Sono – New York, ha portato in città un qualcosa che prima non c’era e, comunque, un’introduzione all’arte digitale che è ancora troppo poco nota.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here