Xiaomi si lancia nel mondo delle auto a guida autonoma: appena acquistata la Deepmotion per 77,4 milioni di dollari

0
266

77 milioni di dollari per questa nuova acquisizione firmata Xiaomi: ora si da alle auto con la guida autonoma

Xiaomi acquista la guida autonoma delle auto elettriche di una piccola startup – MeteoWeek.com

La Cina è da sempre considerata uno dei più floridi e importanti mercati di compravendita  per l’industria delle auto elettriche e sono soprattutto i brand locali ad andare meglio, come ad esempio DYD, la casa automobilistica cinese finanziata anche da Warren Buffett (se siete su TikTok, ora in mente avrete sicuramente la canzone I Am Jeff Bezos) che sta sbarcando in questi mesi in Europa. Xiaomi vuole prendere parte di questa ondata di aziende prolifere ed ha tutte le carte in regola per farlo.

LEGGI ANCHE>>> Xiaomi vuole prendersi l’Italia e scansare la Apple: nuovo evento per il nostro mercato pieno di anteprime

L’azienda cinese vuole puntare sempre più in alto, e non si ferma certo qui. Xiaomi come ormai sappiamo, va oltre il mercato degli smartphone dilettandosi in oggettistica tech differente  e annuncia l’acquisizione della start up per la guida autonoma Deepmotion, in un’operazione che dovrebbe aggirarsi, secondo alcune fonti, sui 77,4 milioni di dollari, centesimo più o centesimo meno. L’accordo dovrebbe aiutare il colosso cinese ad entrare nel campo in rapida espansione dei veicoli elettrici, diversificando la propria produzione.

Xiaomi si butta a capofitto nella guida autonoma nelle auto elettriche

Xiaomi per la guida autonoma – MeteoWeek.com

La società Xiaomi ha parlato dell’acquisto solo dopo l’indicazione di risultati migliori del previsto nel secondo trimestre 2021, periodo in cui, grazie alla ripresa in mercati chiave come l’India, è riuscita a superare Apple e diventare il secondo fornitore di cellulari al mondo per numero di spedizioni. In sostanza, prima di lanciare la notizia, hanno voluto aspettare le prove anagrafiche e dei dati statistici per diffondere l’acquisizione, ormai navigata e con i test superati positivamente. Il co-fondatore e amministratore delegato del gruppo, Lei Jun, sta cercando di allargare il mercato di Xiaomi oltre gli smartphone e questa scelta ne è la prova concreta. Il manager sta portando avanti personalmente un progetto per produrre veicoli elettrici, con un investimento iniziale di 10 miliardi di dollari nel prossimo decennio.

LEGGI ANCHE>>> Sta arrivando Xiaomi Mi 11T a settembre: ecco tutto ciò che sappiamo di questo spettacolare smartphone

L’idea non è però molto gradita agli investitori dell’azienda cinese: le azioni di Xiaomi sono arrivate a perdere ad oggi fino al 4,7% nel calo generale dei titoli tecnologici cinesi. Il titolo è stato appesantito peraltro proprio dalle persistenti preoccupazioni sulla spesa impegnata per i veicoli non inquinanti, che ha preso piede surclassando per un attimo il settore tech degli smartphone.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here