Whatsapp e il buco che permette agli hacker di entrare negli smartphone: attenzione a questi filtri

0
178

Anche WhatsApp può essere vittima di hackeraggio. Il servizio di messaggistica più popolare al mondo, di proprietà del gruppo Facebook, avrebbe un “bug” che permetterebbe l’ingresso agli hacker.

WhatsApp (Adobe Stock)
WhatsApp (Adobe Stock)

Ingresso e non solo: il bug infatti, presente nella funzione filtro delle immagini scattate e inviate direttamente con l’applicazione, darebbe agli hacker la possibilità di rubare e visionare informazioni sensibili sugli utenti.

Buco nero WhatsApp, la falla è stata già individuata

WhatsApp (Adobe Stock)
WhatsApp (Adobe Stock)

A svelare l’arcano di WhatsApp uno studio condotto dalla divisione Threat Intelligence di Check Point Software Technologies: gli esperti della task force hanno scoperto che il “buco nero di WhatsApp” è radicato nella funzione apposita dell’applicazione che crea i filtri alle immagini.

LEGGI ANCHE >>> Ecco l’App Tado°, monitorerà le nostre bollette per non avere nessuna brutta sorpresa

Questa funzione, di fatto, fa sì che i pixel dell’immagine originale vengano rimaneggiati in modo da creare gli effetti visivi che tanto piacciono agli utenti, come sfocatura o nitidezza, o anche il cambio di luce della foto o dell’immagine che viene modificata di conseguenza.

LEGGI ANCHE >>> Tim nuovamente sotto attacco per la vulnerabilità dei sistemi: questa volta gli hackers avrebbero anche le Carte d’Identita delle vittime

Lo studio condotto dagli studiosi di Check Point ha evidenziato una potenziale causa di crash di WhatsApp nello switch dei filtri sulle immagini. Questo tipo di crash porterebbe anche a una compromissione della memoria dell’applicazione, che unita al crash potrebbe dare la possibilità agli hacker di sfruttare la falla e maneggiare le immagini a loro piacimento.

Non è una novità assoluta, per il Team della sicurezza di Whatsapp, che esista quella falla. Il Team di Check Point ha infatti condiviso le sue scoperte già lo scorso anno a novembre. Dopo aver verificato e riconosciuto la problematica in merito alla sicurezza, infatti, il team di WhatsApp ha immediatamente rilasciato un aggiornamento Security Advisory che è stato distribuito a tutti gli utenti, che in ogni caso non sembrano essere stati colpiti dal bug.

Nel frattempo, il Team di WhatsApp ha anticipato che presto sarà possibile aggiungere delle reazioni ai messaggi, così come oggi avviene con Facebook. La funzione non è stata ancora rilasciata e deve essere ancora sviluppata al 100%, ma sono già cominciati i test per permettere di implementare questo tipo di funzione.

Le reazioni disponibili saranno 7 e non saranno anonime: in un gruppo, quindi, sarà possibile sapere esattamente anche chi ha reagito ad un determinato messaggio ed in quale modo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here